Una delle novità introdotte in ottica formazione dei neoassunti per il corrente anno scolastico 2018/2019 è stato l'ampliamento dei docenti destinati alle visite in scuole innovative, ovvero in quelle scuole fortemente caratterizzate dall'innovazione organizzativa e didattica. I docenti che effettueranno le visite in scuole innovative sostituiranno in tutto o in parte i laboratori formativi. Il numero massimo dei docenti neoassunti (sono esclusi da tale attività i docenti FIT) che potranno prendere parte al visiting delle scuole innovative è di 3000, mille in più rispetto ai 2000 dello scorso anno 2017.

Pubblicità

Vediamo nel dettaglio il numero di docenti per regione e come fare domanda.

Articolazione visite e posti disponibili per regione

Le visite che potranno svolgersi singolarmente o in piccoli gruppi, avranno una durata massima di due giornate di “full immersion”, per un massimo di 6 ore. Per avere accesso all'attività di visiting, il docente interessato dovrà presentare apposita domanda. A seguire, l'individuazione dei docenti avverrà sulla base di criteri preventivamente resi pubblici. I posti disponibili sono differenti in base alla regioni di appartenenza: le regioni con maggiori posti disponibili sono quelle della Lombardia con 417 docenti, Campania con 369, Sicilia con 303, Lazio con 288 e Veneto con 218.

Pochi posti invece per le regioni Molise, Umbria e Liguria (rispettivamente 19, 47 e 67). Il Miur ritiene di particolare importanza le visite nelle scuole innovative, in quanto permetteranno ai docenti neoassunti di conoscere contesti di applicazione concreta delle nuove metodologie didattiche nonchè di toccare con mano una serie di innovazioni tecnologiche. I docenti che non effettueranno le visite svolgeranno quattro laboratori formativi della durata di tre ore ciascuno, per un impegno complessivo di 12 ore. I laboratori saranno progettati a livello territoriale ed avranno tematiche differenti che vanno dalle nuove risorse digitali sino ai bisogni educativi speciali (tale laboratorio lo scorso anno era obbligatorio).

Pubblicità

Al momento, non è stata definita nessuna tempistica d'inizio di tali laboratori sebbene, seguendo i tempi degli scorsi anni, si possa dire che dovrebbero prendere inizio nel mese di marzo/aprile 2019. Lo svolgimento dei laboratori avverrà presso la Scuola polo designata in gruppi di più docenti, per un massimo di 30 docenti complessivi. La formazione dei neoassunti prenderà inizio con il primo incontro d'accoglienza.