Nella puntata della trasmissione Di martedì condotta da Giovanni Floris, è stato ospite Matteo Salvini, ministro dell'Interno. Nel corso della trasmissione diversi sono stati i temi trattati e non sono mancate domande sul rapporto che c'è tra Movimento 5 Stelle e Lega. Per meglio dire tra il rapporto che c'è tra Luigi Di Maio e Salvini, due i due vicepremier. Salvini ha risposto con estrema nonchalance alle domande che sono state poste e ha presso il suo punto di vista sull'operato svolto dal governo in questi otto mesi in carica.

Il leader del Carroccio ha voluto approfondire l'argomento inerente alla riforma previdenziale in atto, nota anche con il nome quota 100. Matteo Salvini si è poi confrontato con l'ex ministro del governo Monti, Elsa Fornero. La professoressa e l'esponente politico hanno un punto di vista diverso su sistema previdenziale italiano su come andrebbe gestito.

Matteo Salvini: 'La nuova legge ha pensionato la Fornero'

All'interno di questo nuovo governo, che perdura ormai da 8 mesi, composto da Movimento 5 Stelle e dalla Lega, molto è stato fatto per cercare di dare un nuovo volto all'economia italiana.

I due capisaldi di questo governo sono: il reddito e la pensione di cittadinanza e quota 100. Proprio di quest'ultima ha parlato Matteo Salvini a Di martedì, la trasmissione di Giovanni Floris. Il vicepremier ha interloquito anche con Elsa Fornero, ex ministro del governo Monti. I due hanno avuto un breve scambio di punti di vista. All'inizio della trasmissione Matteo Salvini si è detto felice perché il 29 gennaio 2019 entrata vigore la quota 100 e asserito: " La nuova legge ha pensionato la Fornero

Elsa Fornero e Matteo Salvini dialogo a confronto

Nella trasmissione Di martedì di Giovanni Floris Matteo Salvini ed Elsa Fornero hanno avuto uno scambio di punti di vista.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Salvini

L'ex ministro del governo Monti ha asserito, rivolto a Savini: "Le è venuto il dubbio che quando si interviene sulle Pensioni bisogna guardare lontano? Ai giovani? La seconda domanda pronunciata dalla professoressa è stata: "Quota 100 non cancella la riforma Fornero ma si limita ad allentare i requisiti per il pensionamento. C'era bisogno di tanto odio, di risentimento, non pensa di aver esagerato?".

Matteo Salvini ha replicato fornendo i numeri della riforma e del costo della stessa. Il vicepremier asserisce che il costo di quota 100 sarà di 20 miliardi in tre anni con prepensionamento fino a 5 anni prima. Infine, ribatte Salvini, per i dipendenti pubblici la liquidazione arriva subito fino a 30000 euro e con interessi a carico pensionato ma detratti da Irpef. Quest'ultimo riferimento è fatto poiché i dipendenti pubblici, secondo le normative in vigore prima delle disposizioni del nuovo governo aspettavano fino a 3 anni per poter beneficiare della cosiddetta liquidazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto