La seconda parte del mese corrente sarà interessata da una serie di scioperi nel settore dei trasporti. Alcune delle grandi città dovranno fare i conti con le agitazioni sindacali. Dopo la protesta del personale di ATAC a Roma, si attenderà quella dei lavoratori di ATM a Milano. La data da appuntarsi in agenda sarà quella di lunedì 21 gennaio 2019. In programma per tale giornata avremo uno stop di 4 ore da parte del personale viaggiante e di esercizio dell’azienda di trasporto locale, sia di superficie, che della metropolitana.

Pubblicità

La fascia oraria durante la quale potrebbe verificarsi un disservizio sarà quella dalle 8.45 alle 12.45.

A proclamare la vertenza sono stati i sindacati FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti, UGL, FAISA-CISAL e FAST CONFSAL. La principale motivazione per cui si manifesterà riguarda le proposte dell’UE relative alle nuove normative sui tempi di guida e riposo per il personale del trasporto di passeggeri a lunga percorrenza. Lo sciopero dei mezzi pubblici non andrà a coinvolgere solamente Milano.

Fermi anche i dipendenti di Autoguidovie e Star

Oltre che i lavoratori di ATM, incroceranno le braccia anche quelli di Autoguidovie.

A tal proposito, viene reso noto, che le linee in sub-affidamento alla società saranno a rischio per le stesse 4 ore. In particolare le linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431 e 433. Verranno garantite le partenze dai capolinea dall’inizio del servizio fino alle 8.29 e poi dalle 12.30 fino al termine della giornata lavorativa. Per quanto riguarda il personale di Star, azienda di trasporto locale di Lodi, sul sito internet www.starlodi.it viene riportata la notizia dello sciopero, indicando la possibilità di non avere corse di autobus durante la fascia oraria dalle 17.00 alle 21.00.

Pubblicità

Infine, nella stessa giornata, si registrerà lo stop di 4 ore a Como per la funicolare che porta in cima a Brunate. Lo stop sarà di scena dalle 8.45 alle 12.45.

Disagi anche in Toscana e nella città di Napoli

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che lunedì 21 gennaio 2019 ci potranno essere disagi anche nelle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa a causa della protesta del personale di CTT Nord, mentre a Napoli si fermeranno i dipendenti di NAMET, operante presso la CTP. In ambedue i casi, lo stop durerà 4 ore.

Una volta archiviata questa critica giornata, ne avremo ancora un paio entro la fine del mese. In particolare, spiccherà lo sciopero nel comparto aereo, che potrebbe portare a ritardi e cancellazioni di voli per le compagnie di Alitalia e Vueling il giorno 28.