Mancano ancora pochissimi giorni alla scadenza del bando che consente l'assunzione di 159 segretari generali presso la giustizia amministrativa. Gli aspiranti al ruolo di segretari generali dovranno inviare la loro candidatura entro e non oltre l'1 settembre: i candidati che supereranno il concorso verranno assunti presso la sede di Roma e saranno inquadrabili nell'area III con fascia retributiva F1, nei ruoli di personale della giustizia amministrativa, dell'Avvocatura dello Stato e nella corte dei conti.

Concorso Giustizia amministrativa: i requisiti richiesti

Il bando rende noto anche i requisiti richiesti per essere ammessi al concorso:

  • Gli aspiranti candidati al ruolo di segretario generale presso la sede di Roma della giustizia amministrativa dovranno possedere la cittadinanza italiana o di uno degli altri stati facenti parte dell'Unione europea.
  • I candidati dovranno avere il diritto al voto e dovranno presentare qualità morali e condotta esemplare.
  • È richiesta una laurea in una delle seguenti discipline: economiche e giuridiche, scienze politiche o giurisprudenza.
  • Per i candidati nati prima del 1985 è richiesta la regolarità in base agli obblighi di leva previsti fino a tale data.
  • È altresi necessaria l'idoneità fisica per lo svolgimento di tale mansione, valutabile tramite visite mediche.

Per domande o richieste i candidati potranno rivolgersi all'indirizzo di posta elettronica concorsi.amministrativi@corteconti.it o, telefonicamente, presso i contatti telefonici elencati nel bando.

Bando Giustizia amministrativa: le prove d'esame

Il bando n.61 dell'8 agosto 2019 in scadenza il 1 settembre fa rifermento anche alle prove d'esame alle quali dovranno sottoporsi i candidati al ruolo di segretario generale della giustizia amministrativa:

  • Prova scritta con doppia risposta con argomenti quali procedura civile, diritto privato, processo contabile e contabilità di Stato.
  • La seconda prova sarà anche essa in forma scritta con doppia risposta e riguarderà il diritto amministrativo, redazioni di verbali o circolari.
  • Prova orale nella quale i candidati dovranno dare dimostrazione di possedere conoscenze nell'ambito del diritto commerciale e civile, diritto costituzionale e diritto comunitario. Le domande della prova orale verteranno anche in altri ambiti quali scienze delle finanze, scienze del diritto penale e legislazione della corte dei conti.
  • Inoltre è richiesta una padronanza di una lingua straniera: i candidati potranno optare per l'inglese o il francese. Nella prova orale verranno esaminate anche le competenze in ambito informatico, in particolare per quanto riguarda il funzionamento della posta elettronica e di internet.

Le 159 unità assunte verranno impiegate presso la sede di Roma.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!