E' stato indetto nella Regione Puglia, precisamente in provincia di Bari, nel Comune di Ruvo di Puglia, un bando di concorso per l'assunzione di n.7 educatori professionali. Essi si occuperanno dell'assistenza di piccoli alunni portatori di una disabilità iscritti nella Scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

I termini di presentazione della domanda sono il 26 settembre alle ore 12:00. Il concorso è stato pubblicato in GU Concorsi n. 68 del 27 agosto 2019.

Educatori professionali, ruolo e contratto

Presso il comune di Ruvo di Puglia, il ruolo oggetto del concorso per titoli ed esami è di educatore professionale, livello quarto super, con assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato e part-time ciclico per n.20 h alla settimana. La tipologia di rapporto di lavoro stipulato sarà la sottoscrizione di contratto collettivo nazionale del lavoro UNEBA con prestazione resa per il periodo dal 01/10/2019 al 310/05 di ogni anno scolastico.

Durante il periodo dell'anno scolastico non compreso nel rapporto di lavoro sopra indicato, le operazioni di assistenza e la retribuzione spettante saranno sospese ad eccezione del periodo di godimento dei giorni di ferie maturate.

L'educatore si occuperò dell'assistenza socio-educativa specialistica scolastica di alunni con disabilità, da intendersi come intervento non standardizzato e/o codificato, ma funzionalmente diversificato e orientato a soddisfare i bisogni individuali di ogni singolo alunno con disabilità diversificate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

presso:

  • scuole dell'infanzia
  • scuole primarie
  • scuole secondarie di I grado
  • presso il centro diurno polivalente per disabili 'L'albero dei desideri' che persegue specifiche finalità in attuazione dei principi indicati nella Legge 104/92

Requisiti

Per la partecipazione al bando, gli aspiranti devono essere in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea qui di seguito indicati come prescritto dalla Legge regionale n.19 del 10 luglio 2006, oltre a competenze culturali e conoscenze psico-pedagogiche sull'età evolutiva e sui percorsi di integrazione scolastica e sociale dei minori, con particolare riferimento alle diverse tipologie di disabilità; capacità di lavorare in gruppo per avviare interventi di progettazione e monitoraggio delle attività, con la capacità di raccordarsi con i docenti curriculari e gli insegnanti di sostegno inseriti nel gruppo classe:

  • scienze dell'educazione (L19) percorso triennale (titoli conseguiti all'estero riconosciuti equipollenti o siano ad essi equiparati)

Titoli di laurea magistrale: (equiparati o equipollenti se conseguiti all'estero, decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, art.

38 del D.Lgs. 165/2001 - art. 2 del DPR n. 189/2009). Come indicato nel bando completo del concorso: pena esclusione, l'aspirante dovrà indicare nell'istanza di partecipazione, il provvedimento che rende equipollente il titolo in possesso rispetto a quello richiesto.

  • scienze dell'educazione degli adulti e formazione continua (LM-57)
  • scienze pedagogiche (LM-85)
  • programmazione e gestione dei servizi educativi (LM-50)
  • teorie e metodologie e-learning e media education (LM-93)

Altri titoli di accesso al concorso pubblico:

  • diploma universitario di educatore professionale ai sensi del D.M. n. 520 dell'08/10/1998
  • diploma di laurea abilitante per educatore professionale socio sanitario (L/SNT02)

Tutti i titoli devono essere autocertificati nella domanda di partecipazione al bando e posseduti alla data di scadenza dello stesso.

Domanda di partecipazione e tassa di concorso

Alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata, oltre alle attestazioni dei titoli, anche la ricevuta di pagamento della tassa di concorso di euro 15,00, previa esclusione dalle prove di esame. Il mancato versamento nei tempi utili prescritti per l'accesso al concorso non è infatti regolarizzabile. Le istanze potranno essere inviate tramite lettera raccomandata A/R entro tre giorni dalla data di scadenza del bando; tramite PEC, come indicato nel documento con le istruzioni per l'accesso al concorso.

Il bando completo è disponibile nel sito del Comune di Ruvo di Puglia, nella sezione dedicata ai Concorsi Pubblici. Sono garantite le norme in materia di preferenza, nella formulazione della graduatoria, ai sensi delle prescrizioni di cui all' 5 del DPR 487 del 09/05/1994, e ulteriore preferenza, a parità di titoli in possesso per:

  • numero di figli a carico
  • lodevole servizio prestato in PA e/o Società a partecipazione pubblica
  • età più giovane in caso di parità finale di punteggio, titoli e prove superate.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto