Dopo la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale n. 80 dell'8 ottobre 2019, per l'assunzione di 616 operatori giudiziari, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, mediante procedura di avviamento ai sensi dell'articolo 16 legge 56/87 (accesso al lavoro nella Pubblica Amministrazione), sono stati numerosi i dubbi espressi dagli interessati all'impiego. Il Ministero della Giustizia ha quindi pubblicato un avviso contenente le Faq e, dopo pochi giorni, anche la Regione Campania ha diffuso una nota per fare chiarezza in particolare sulle tempistiche e le modalità di partecipazione al concorso che non si presenta esattamente come altri Concorsi Pubblici (almeno in questa prima fase). Si riportano di seguito le domande più frequenti e le risposte degli avvisi sopra detti.

Bando Ministero Giustizia: le Faq

Uno dei primi quesiti posti sul bando del Ministero della Giustizia riguarda la presentazione delle domande. Come già detto in precedenza, al momento non si presenta domanda, non c'è dunque nessuna scadenza per le candidature. A tal proposito il Ministero della Giustizia chiarisce che per questo punto bisogna fare riferimento alla normativa vigente in relazione all'avviamento presso i Centro per l'impiego.

Pertanto non esiste nessun fac-simile della domanda, né i Cpi per ora sono pronti per le selezioni. La Regione Campania spiega inoltre che ci si potrà candidare probabilmente tramite procedura online, soltanto dopo che verrà emanato l'avviso pubblico di selezione, il quale conterrà, tra le altre cose, i termini utili.

Quando verrà diffuso l'avviso pubblico di selezione? Il bando dell'8 ottobre ha la sola funzione di dare comunicazione della notizia agli aspiranti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Entro 30 giorni dalla pubblicazione dell'avviso in GU, ovvero entro il 7 novembre, la Direzione generale del Personale e della Formazione – Dipartimento dell’Organizzazione giudiziaria, del Personale e dei Servizi del Ministero della Giustizia invia alle Regioni la nota con la richiesta di avviamento. Solo successivamente i Cpi effettuano le selezioni dei lavoratori, ovvero entro i 45 giorni successivi alla pubblicazione del nuovo avviso, che sarà reso noto sia dal Ministero che dalle Regioni e dai Centri per l'impiego.

Dunque, entro il 22 dicembre avverranno le selezioni dei lavoratori.

Ci si può iscrivere nei Cpi di altre regioni e concorrere per le assunzioni? L'avviso del Ministero della Giustizia informa che è possibile iscriversi in altri Cpi, a patto che si rispetti la normativa sull'iscrizione ai Centri per l'impiego. Le Regioni interessate sono infatti 11.

Chi è gia occupato può partecipare? Nell'avviso sopraddetto si legge che bisogna seguire il regolamento del Cpi in cui si è iscritti.

Assunzioni operatori giudiziari, i posti

I nuovi 616 operatori giudiziari assunti occuperanno i posti rimasti vacanti presso gli uffici giudiziari delle Regioni Veneto, Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Calabria, Puglia. Nello specifico le sedi interessate sono (tabella A dell'avviso in GU): l'amministrazione centrale di Roma (29 posti), distretto di Ancona (24 posti), Bari (26), Bologna (35), Brescia (36), Catanzaro (17), Firenze (11), Genova (16), Milano (126), Napoli (86), Reggio Calabria (35), Roma (98), Salerno (24), Torino (26), Venezia (27).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto