Il comune di Torino ha indetto un nuovo concorso pubblico, volto al reclutamento di 100 unità di personale da inserire a tempo indeterminato nel ruolo di istruttore amministrativo (Cat. C1). Il compenso lordo sarà di euro 20.344,07 lordi annui. La domanda dovrà essere trasmessa online, entro le ore 13:00 del 28 ottobre 2019.

Per poter partecipare al concorso occorre possedere i seguenti requisiti:

  • Possedere la cittadinanza italiana o di uno dei paesi appartenenti all’Unione Europea,
  • età non inferiore ad anni 18 e non superiore ai 65 anni,
  • diploma di istruzione secondaria superiore di durata quinquennale,
  • per i candidati nati entro il 31/12/985, essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva,
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo.

Domanda

La domanda di ammissione alla selezione, dovrà essere inviata esclusivamente per via telematica, seguendo accuratamente le istruzioni di compilazione e invio disponibili nel sito del Comune di Torino: non saranno accettate domande consegnate manualmente o inviate con altre modalità.

Nella domanda di partecipazione, il candidato deve dichiarare:

  • cognome e nome,
  • codice fiscale,
  • luogo e data di nascita,
  • residenza,
  • numero di telefono,
  • indirizzo di posta elettronica,
  • attestato di pagamento della tassa di partecipazione.

Prove concorsuali

Le prove si divideranno in tre distinte parti, la prima parte sarà volta alla preselezione dei candidati e si effettuerà solo nel caso in cui pervengono più di 1000 domande. Il test sarà composto da quesiti a risposta multipla volti alla verifica della capacità del candidato in materie di carattere di cultura generale, di ragionamento logico verbale e matematico.

Ai sensi dell’art. 20 comma 2-bis della legge 104/1992, i candidati affetti da invalidità uguale o superiore all’80%, non sono tenuti a sostenere la prova preselettiva ed accedono direttamente alla prova scritta.

Tale circostanza dovrà risultare da apposita dichiarazione e da certificazione attestante lo stato di invalidità allegata alle domande di partecipazione

Alla prova scritta accederanno i primi 500 candidati e consisterà nella risoluzione di un questionario a risposta multipla o in un questionario a risposte aperte sulle seguenti materie: nozioni sull'ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli enti locali, elementi sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione e elementi in materia di documentazione amministrativa e di codici di appalto.

Infine, alla prova orale saranno ammessi soli i candidati che avranno ottenuto un punteggio superiore a 36/60 nella prova scritta e verterà sulle materie della prova scritta.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!