Si resta in attesa del bando di concorso Inps. La procedura concorsuale porterà circa 2000 assunzioni presso l'Istituto nazionale di previdenza sociale, ma i numeri, come già riferito in precedenti articoli, potrebbero salire. La pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale stenta ad arrivare, tuttavia è già possibile anticipare quali sono le figure ricercate, i requisiti validi per l'accesso e le prove cui si sottoporranno i candidati. Di seguito s'intende inoltre fare chiarezza, considerate le ultime notizie inesatte circolate sul web e visto che si tratta di uno dei Concorsi Pubblici più attesi di questo periodo.

Bando concorso Inps: chiarimenti

Cosa si sa fino a oggi del concorso Inps? Contrariamente a quanto si legge su vari siti online, anche negli ultimi giorni, non c'è niente di nuovo. Le ultime dichiarazioni di Tridico sul concorso, con le quali ha confermato il bando per 2000 assunzioni, risalgono a ben oltre un mese fa e sono state riportate da questa testata. A margine di un evento svoltosi a Napoli qualche giorno prima di Natale, il presidente Inps ha infatti riferito che 3500 operatori sono stati già assunti a luglio, mentre 2000 verranno assunti prossimamente con un nuovo concorso.

Genericamente, nella stessa occasione, Tridico aveva detto che il concorso sarebbe stato bandito "tra poche settimane" senza però specificare alcuna data. La pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale non dovrebbe essere in ogni caso lontana, dal momento che le nuove assunzioni sono previste per l'estate 2020.

Assunzioni Inps, requisiti

I requisiti per accedere alla procedura concorsuale saranno resi noti dal bando.

Stando però a quanto riferito da Tridico, in particolare quando aveva annunciato il concorso Inps, si può anticipare che, oltre ai requisiti generali, i candidati, entro il termine che sarà stabilito per la presentazione delle domande, dovranno essere in possesso di determinati titoli di studio: diploma o laurea, a seconda della tipologia di profilo professionale per il quale si concorre. Le figure ricercate per le nuove assunzioni dovrebbero essere perlopiù impiegati, ma anche alcuni medici e avvocati.

Il bando, si precisa, potrebbe modificare le indicazioni fornite in precedenza e aggiungere altri requisiti finora non noti.

Concorso Inps: prove

Così come per la data di scadenza delle domande, le modalità, i requisiti e le figure dei nuovi assunti, le prove esatte saranno rese note dal bando. Si prospetta però, visto l'alto numero di istanze che probabilmente verranno inoltrate dagli aspiranti operatori Inps, che il concorso Inps partirà con una prova preselettiva. In seguito i candidati si sottoporranno a due prove scritte e a una orale. I quesiti a cui i partecipanti dovranno rispondere dovrebbero vertere su materie giuridiche ed economiche.

Informatica e inglese saranno oggetto invece della prova finale, oltre alle tematiche trattate nelle altre prove.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!