Nuove opportunità di lavoro all'interno della pubblica amministrazione in Toscana. La Regione ha bandito due concorsi pubblici per 173 posti per l’assunzione a tempo indeterminato di amministrativi e funzionari. Nel caso in cui la quantità di istanze di partecipazione sia superiore a 500 è prevista una preselezione degli aspiranti.

Concorsi pubblici: i posti disponibili in Toscana

I posti messi a disposizione dalla Regione Toscana sono destinati alle figure di funzionari e assistenti e sono così ripartiti:

  • 89 funzionari amministrativi: per diventare funzionari è necessario essere in possesso di una laurea magistrale nell’area scientifica, sociale e umanistica oppure di un titolo equipollente o equiparato (in base alla normativa vigente), oppure un diploma delle Scuole Dirette ai fini speciali di durata triennale.
  • 84 assistenti amministrativi: per candidarsi a tale figura, invece, è sufficiente un diploma nella scuola secondaria di secondo grado (diploma di maturità).

I requisiti per candidarsi al lavoro

Per accedere alla selezione è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti indirizzati a coloro che partecipano ai Concorsi Pubblici:

  • cittadinanza italiana oppure di uno stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie contenute nel bando ufficiale.
  • Almeno 18 anni.
  • Pieno godimento dei diritti politici e civili.
  • Posizione regolare nei confronti dell'obbligo di leva per gli uomini.
  • Idoneità fisica ai fini dell'espletamento delle funzioni riguardanti il lavoro (compatibilità alla mansione lavorativa);
  • Non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale o da una pubblica amministrazione per insufficiente rendimento o a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
  • Non avere condanne penali o procedimenti penali in corso.

Come presentare domanda alla Regione Toscana e le scadenze

Gli aspiranti ai concorsi pubblici banditi dalla Regione Toscana dovranno inoltrare le proprie istanze di partecipazione esclusivamente mediante la procedura telematica sul sito ufficiale dell'Ente.

Le domande devono essere inoltrate entro le ore 12:00 del 6 marzo per i funzionari e del 20 marzo per candidarsi come assistenti.

Nel caso in cui le domande fossero superiori a 500 ognuna, la commissione esaminatrice potrà predisporre una preselezione per i concorrenti. Tale selezione, a cui potranno accedere soltanto coloro che sono in possesso dei suddetti requisiti, prevede il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!