Tutti i cittadini beneficiari delle prestazioni assistenziali e dei bonus erogati dall'Istituto di previdenza sociale, come il reddito e la pensione di cittadinanza, per continuare a beneficiarne dovranno presentare una Dichiarazione unica sostitutiva (Dsu) e un Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) aggiornati. I cittadini interessati hanno tempo sino al prossimo 31 gennaio per farlo. Le prestazioni del corrente mese di gennaio saranno comunque messe in pagamento. La Dsu precompilata è un documento che contiene dati autodichiarati dall'utente e dati precompilati forniti dall'Agenzia delle Entrate e dall'Inps.

Attraverso la Dsu precompilata è possibile richiedere l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee). L'Isee è lo strumento usato per valutare la situazione economica dei soggetti che intendono fruire di prestazioni sociali agevolate.

Cosa serve per compilare la Dsu

Per compilare la Dsu 2021 ai fini del calcolo Isee è necessario essere in possesso dei seguenti documenti:

  • carta di identità e codice fiscale del dichiarante e dei componenti del nucleo familiare;
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • Modello 730 o Modello Unico e Cud riferiti al 2019;
  • certificazioni attestante compensi come indennità, assegni di mantenimento per coniuge e figli;
  • per gli imprenditori agricoli è necessaria la dichiarazione Irap (Imposta Regionale sulle Attività Produttive);
  • atti notarili che attestano il patrimonio immobiliare posseduto al 31 dicembre 2019;
  • giacenza media annua di depositi bancari e/o postali;
  • patrimonio netto che risulta dall’ultimo bilancio presentato;
  • atto notarile di donazione di immobili;
  • certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati;
  • targa o estremi di registrazione al Pra e/o al Rid di autoveicoli e motoveicoli, di navi e imbarcazioni.

Isee per il reddito di cittadinanza

Le dichiarazioni Isee presentate a partire dal 1° gennaio avranno validità fino al 31 dicembre 2021.

In particolare, l'attestazione Isee risulta necessaria per fare richiesta del bonus nido e del bonus bebè. Invece, non risulta essere necessaria per fare richiesta del bonus nascita del valore di 800 euro, per il quale occorrerà presentare domanda all'Inps già a partire dal settimo mese di gravidanza. Inoltre, anche per l'assegno unico e universale previsto per i figli, la parte variabile dipenderà dal valore dell'Isee.

In particolare, più basso sarà il valore dell'Isee e maggiori saranno le agevolazioni di cui i cittadini potranno beneficiare. Il valore dell'Isee per il 2021 per fare richiesta del reddito di cittadinanza ammonta a 9.360 euro.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!