Concorsi Inps in arrivo: si parla di oltre 8.000 assunzioni in programma per il prossimo triennio. A confermarli è stato Pasquale Tridico nel corso dell'incontro che si è tenuto fra e i sindacati per la firma del contratto integrativo. Il presidente dell’Inps ha infatti annunciato che entro i prossimi due mesi saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dei nuovi bandi che sono stati programmati dalla delibera sul piano triennale fabbisogni dell’Inps per il periodo 2021-2023, pubblicata sul sito istituzionale già a maggio. Tali importanti reclutamenti previsti a breve, saranno effettuate in due o più tranche e potrebbe trattarsi sia di assegnazioni temporanee sia di assunzioni a tempo indeterminato.

Tutto ciò in considerazione dei prossimi pensionamenti e della necessità di alcuni profili indispensabili per l’assolvimento delle attività volte allo smaltimento delle giacenze in carico, in modo rapido.

Ecco perché Pasquale Tridico ha deciso di soddisfare alcune richieste dell’Istituto così da realizzare l'ambizioso piano assunzionale, cercando nuove risorse già per il 2022.

Nuovi bandi Inps 2021: i primi tra agosto e settembre

Nell'ottica di immettere nuove forze lavoro in tempo, per il prossimo anno, il numero uno dell'Inps ha specificato che i prossimi concorsi potrebbero esser già banditi tra agosto e settembre. “Il contratto integrativo è un punto fondamentale... Finito questo noi dovremmo speditamente andare incontro a quelle che son le esigenze dei fabbisogni". Nessun riferimento però almeno per ora, al numero dei posti messi a disposizione.

Fra i concorsi che erano attesi già per l'anno scorso c'è sicuramente quello per 1858 consulenti di protezione sociale di categoria C, che è già stato autorizzato dall’Istituto, rivolto ai laureati in giurisprudenza, scienze politiche, economia, , scienze statistiche, relazioni internazionali o lauree equivalenti.

Per partecipare a tali bandi bisognerà essere in possesso e della PEC e dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). In ogni caso occorrerà aspettare la pubblicazione ufficiale di tali nuovi bandi, per conoscere i dettagli delle procedure di selezione e i requisiti specifici richiesti per l'accesso.

Inps, le priorità per la ripresa

Sempre Tridico, in esclusiva all’Osservatorio Economico e Sociale Riparte l’Italia, si è soffermato sulla parità di genere, sull’occupazione giovanile e sulla scarsa partecipazione femminile nel mercato del lavoro di una fetta importante del Paese, sopratutto al Sud. Il presidente dell’Inps, in conclusione ha evidenziato come sia altrettanto fondamentale investire nella tecnologia e nell’innovazione.