L'ultimo bilancio della gestione Tesoro è stato approvato e si attende, nei prossimi giorni, la definitiva cessione del Lecce dalla famiglia Tesoro alla cordata di imprenditori messa in piedi abilmente dall'avvocato Saverio Sticchi Damiani. L'Unione Sportiva Lecce ha confermato che <<il nuovo gruppo acquirente ha provveduto a tutti gli adempimenti economici utili al passaggio definitivo delle quote societarie>> con una nota ufficiale apparsa sul sito della società giallorossa. Per lunedì 9 Novembre è attesa la stipula del contratto definitivo.

In questi giorni importanti del calcio leccese, non mancano le domande ed i quesiti tra i tifosi.

Il quotidiano Tuttosport ha parlato della situazione, soffermandosi sul mistero che si è creato riguardo alla spartizione delle quote societarie del club. Finora, si è infatti accennato al fatto che il 51% del Lecce dovrebbe essere dell'imprenditore Tundo e circa il 10% dovrebbe appartenere ad una cordata di imprenditori salentini. Ma il dubbio più grande è: a chi andrà il restante 39% delle quote societarie? Una domanda alla quale ancora nessuno sa rispondere e i tifosi cominciano a fare le prime supposizioni: che ci sia un altro imprenditore, ben nascosto da Sticchi Damiani e co. dietro al Lecce calcio?

D'altronde la cordata di imprenditori ha saputo ben nascondere anche lo Sponsor Moby, un colosso molto conosciuto che ha voluto investire nei colori giallorossi: un vero colpaccio per il Lecce avere in Lega Pro, un compagno di marketing di livello internazionale.

I migliori video del giorno

Solo ed unicamente idee, dunque, per quanto riguarda il 39% delle quote, ma per ora nessuna conferma né smentita al riguardo. Se ne saprà di più dopo il 9 Novembre.

La squadra si prepara per la gara contro il Monopoli

Continua la preparazione per la sfida contro il Monopoli, che si giocherà lunedì sera alle 20 al "Via del Mare". Al mister Piero Braglia, mancheranno ancora uomini  come Moscardelli e Surraco, ma sono ormai pienamente recuperati sia il difensore Abruzzese che il centrocampista Salvi: entrambi sono stati impegnati nella gara di Coppa Italia vinta contro il Matera. Possibile che Braglia possa dare spazio a Doumbia ancora in attacco in coppia con Curiale.

Proprio il calciatore ex Frosinone, punta a sbloccarsi dopo un avvio di campionato condito da prestazioni altalenanti e certamente al di sotto delle aspettative. Il rientro di Moscardelli, ipotizzabile per la gara contro il Catanzaro, subito dopo la sfida con il Monopoli, potrebbe giovare Curiale che cerca una spalla ideale in attacco, visto che Doumbia non è un attaccante. Per venerdì la squadra sarà impegnata in una doppia seduta di allenamento.