Il "Ciclone Medusa" è pronto all'impatto sulla provincia di Lecce. Si era già previsto da giorni un peggioramento delle condizioni climatiche sul Salento e così sarà. Le previsioni fanno capire che la perturbazione si concentrerà soprattutto al Nord, ma non mancherà anche nel Meridione. L'instabilità climatica, infatti, raggiungerà tutte le regioni settentrionali, portando ad un netto calo delle temperature e ad abbondanti piogge, mentre al Sud ci sarà un abbassamento delle temperature più leggero e temporali sparsi. Sul Salento si prevedono precipitazioni locali ed un clima più fresco, con un abbassamento delle temperature di 5-6 gradi rispetto ai giorni scorsi.

Gli studiosi parlano di "colpo di coda invernale"

Siamo ormai a fine aprile, ma gli studiosi parlano di un "colpo di coda invernale". Questa perturbazione, infatti, porterà un clima più fresco, anche se non prettamente invernale. Sul Salento, come detto, le temperature si abbasseranno sensibilmente tra domenica 24 e lunedì 25 aprile, giorni in cui la temperatura massima passerà dai 25-26 gradi dei giorni precedenti, ai 17-18 gradi. Anche le temperature minime saranno in calo e passeranno da 15 a 8-9 gradi nell'arco di poche ore. Dunque, un crollo termico fino a ben 8-9 gradi su tutta la provincia di Lecce. La giornata più fresca dovrebbe essere quella di martedì 26 aprile con temperature tra gli 8 gradi della minima ed i 17 della massima.

Le previsioni per i prossimi giorni

Domenica 24 aprile: la giornata sarà nuvolosa e a tratti piovosa, con pochi sprazzi di sereno.

I migliori video del giorno

La temperatura massima sarà di 20 gradi, mentre la minima sui 13 gradi. Soprattutto nel pomeriggio la nuvolosità aumenterà e si abbasseranno gradualmente le temperature. Il vento soffierà da sud-ovest con un'intensità pari a 24 km/h. I mari saranno tendenzialmente poco mossi.

Lunedì 25 aprile: si prevede maltempo diffuso su tutto il Salento, con possibili temporali sparsi. Le temperature saranno comprese tra i 10 e i 20 gradi. Nel pomeriggio si potrebbero verificare anche delle grandinate locali a causa del forte sbalzo termico. I mari saranno poco mossi. Dimenticato il caldo delle settimane scorse, sembra tornato l'inverno con l'abbassamento delle temperature.