Party Rock Salento colpisce ancora. Il gruppo di artisti e comici salentini che da anni fa ridere il popolo leccese e non, stavolta ha creato un'imitazione ad hoc del famoso conterrane: Al Bano Carrisi. Andiamo per gradi, Party Rock Salento è un gruppo che da tempo crea video di imitazione di personaggi famosi e spesso inventa parodie di canzoni famose che diventano puntualmente "virali". In estate, il gruppo ha registrato un video con la parodia di "Me duele el corazon", canzone che ha spopolato nei mesi scorsi, intitolandola "Duilio el pizzarron". Un video che ad oggi ha superato le 37.000 visualizzazioni. Grande successo anche per la parodia di "Andiamo a comandare", trasformata in "Andiamo a pecorare" che ha superato le 33.000 visualizzazioni su youtube.

La polemica su Briatore ha riacceso l'attenzione su Al Bano

Giorni addietro, Party Rock Salento non si è lasciato sfuggire l'occasione di creare parodie per la polemica tra l'imprenditore Briatore e gli operatori turistici salentini. Briatore aveva criticato il modo di fare turismo del Salento, sottolineando che i ricchi vorrebbero delle strutture sul mare molto eleganti e non piccoli alberghi o casette di vacanza. Le parole non sono state molto apprezzate nel Salento e per questo si è creata una polemica accesa. Party Rock Salento ha fatto del suo meglio con la  "Parodia 300- Beggionida vs emissario Briatore che vuole conquistare il Salento", che ha superato le 12.000 visualizzazioni in circa 2 settimane.

Ma il video "cult" del momento è senza dubbio quello della parodia "Al Bano soler" (che potete vedere qui sotto) e che è destinato a riscuotere enorme successo.

I migliori video del giorno

In pochi giorni sono state già superate le 5.000 visualizzazioni sulla pagina youtube. Nel video, si vede un finto Al Bano con delle basette molto accentuate, che canta il suo amore verso Loredana Lecciso e racconta dell'amore del passato: Romina Power. Protagoniste nel video, anche le fotografie della stessa Loredana Lecciso e di Barbara D'Urso. Un video divertentissimo che è stato già condiviso centinaia di volte su facebook.