La nona giornata del campionato di Lega Pro, girone C, ripropone il duello a distanza tra Lecce e foggia, appaiate in testa alla classifica con 20 punti ed alle prese con avversari niente affatto facili.

Sulla carta sembra che l'avversario più ostico ce l'abbia il Foggia, impegnato nella insidiosissima trasferta di Castellamare di Stabia, mentre il Lecce riceve la Virtus Francavilla che proprio una settimana fa ha travolto la Casertana, una delle squadre più forti del campionato per 4-1.

Il derby Lecce-Virtus Francavilla

Il match di Lecce sarà derby non solo sugli spalti. Tantissimi gli ex in campo e in tribuna. La Virtus Francavilla oltre a Triarico, Tundo, Pino e De Toma annovera nella sua rosa quel Giuseppe Abbruzzese che proprio con i salentini ha disputato 7 campionati di cui 3 nella massima serie.

Proprio il 35enne difensore ha dichiarato a proposito dei suoi trascorsi leccesi: "Come mi accoglieranno i miei ex tifosi? Io sono stato sei anni, benissimo. E' un ottimo ricordo per me". Altro ex fuori dal campo è Stefano Trinchera, salentino di nascita che lo scorso anno ha ricoperto il ruolo di ds con il suo Lecce. In un'intervista ha dichiarato: "dal punto di vista personale, io del Lecce sono e sarò sempre tifoso, perché qui sono nato e cresciuto e i colori giallorossi mi hanno dato tanto". Attesi al via del Mare quasi 13.000 tifosi tra cui 400 ospiti.

Il Foggia in terra campana contro le vespe gialloblu

Il Foggia, come detto, farà visita alla Juve Stabia. I satanelli sono usciti dal pareggio casalingo contro l'Akragas con le ossa rotta, hanno perso per proteste a tempo scaduto sia Vacca che il portiere Guarna.

I migliori video del giorno

Ancora stop anche per Sarno alle prese con una pubalgia che lo terrà lontano dal campo di gioco fino a fine novembre. I gialloblu davanti ai loro sostenitori vorranno farsi perdonare per l'ultima sconfitta in calabria contro la Reggina ma soprattutto sanno che, vincendo, il sogno può ancora continuare. Sono attesi 800 tifosi rossoneri ma anche gli stabiesi sosterranno in massa i loro beniamini, domenica infatti dopo un anno riaprirà anche il settore dei distinti e l'entusiasmo dei tifosi stabiesi è altissimo.

La sfida tra Lecce e Foggia del 30 ottobre è ancora lontana, ma inizia il percorso di avvicinamento con queste sfide a distanza. Con gli avversari che di certo non vorranno fare da comparse

La Lega Pro e il girone C in particolare, sono un inferno da cui scappare al più presto.