Dopo 7 giornate di campionato, il girone C di Lega Pro sembra aver assegnato, definitivamente, il ruolo di protagoniste a Lecce e #foggia. 19 punti, frutto di 6 vittorie ed un pareggio a testa, numeri da capogiro per le due squadre pugliesi. Dopo qualche anno di predominio delle squadre campane (Salernitana, Benevento), Lecce e Foggia potrebbero regalarci un'affascinante sfida sino all'ultima gara per la promozione diretta in Serie B. Tanti i contorni che arricchiscono, ancor di più questo confronto tra le due squadre.

La Storia a favore del Lecce

La recente storia calcistica del Lecce evidenzia ben 15 campionati di serie A negli ultimi 30 anni.

Poche squadre meridionali possono vantare un simile palmares, nello stesso periodo. Tanti i talenti provenienti dal settore giovanile dell'U.S. Lecce che si sono imposti all'attenzione del calcio nazionale ed internazionale. Conte, Moriero, Vucinic, solo per ricordare alcuni esempi ed in ultimo, in ordine temporale, quel  Graziano Pellè che continua, con i suoi goal,  a regalare in nazionale tante soddisfazioni ai suoi tifosi.

Il Foggia sinonimo di innovazione calcistica

Il Foggia può vantare, nella sua storia, 11 campionati nella massima serie, l'ultimo risale alla stagione 94/95. Ma nei primi anni novanta non si può dimenticare quella fantastica squadra, plasmata da Zeman che in attacco schierava il trio delle meraviglie Rambaudi, Baiano e Signori. Lo stadio "Zaccheria" era Zemanlandia, dove lo spettacolo era assicurato per le prodezze ed i goal dei tre attaccanti.Oggi il Lecce è allenato proprio da uno dei giovani terribili di quel Foggia di Zeman, Pasquale Padalino, foggiano doc, 218 presenze da ex calciatore, in serie A,  di cui 90 con il Foggia e 30 con il Lecce.

I migliori video del giorno

 Presente e passato si scontreranno nel tecnico foggiano ed in palio c'è non solo il ritorno nelle serie calcistiche che più competono alla squadra salentina, ma anche la consacrazione come allenatore di grande spessore.  Naturalmente, Padalino non può che prediligere il modulo tecnico 4-3-3 di zemaniana memoria, avendo nelle proprie fila attaccanti di valore come Caturano, Torromino e Pacilli. Il Foggia è allenato da Giovanni Stroppa, anche lui ex calciatore del Foggia, esploso con l'allenatore boemo, grazie al quale raggiunse la nazionale maggiore. Come tecnico ha allenato, con alterne fortune in serie A e B. Il Foggia, inoltre, vanta nelle sue fila tanti ex come Angelo, Chiricò ed Agnelli, questi ultimi tesserati anche nel settore giovanile dell'U.S. Lecce.

I precedenti e le prossime sfide

La prima sfida è in programma il 30 ottobre 2016, allo stadio di via del Mare di Lecce. Nei precedenti 26 incontri disputati a Lecce 20 sono le vittorie casalinghe 2 i pareggi e solo 4 le affermazioni del Foggia. L'ultima gara disputata a Lecce, valida per la fase finale dei Play off, vide l'affermazione del Foggia per 3 a 2, al termine di una gara  vibrante e spettacolare.

Ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, come siamo abituati a vedere quest'anno al Via del Mare di Lecce, e si spera che per quella gara venga riaperta la Curva Sud per permettere a tutti i tifosi di poter assistere ad uno spettacolo di un'altra categoria. Sì, perché Lecce e Foggia meritano altri palcoscenici. Questo è sicuro. #Serie C #Sport Lecce