La notizia è apparsa sull'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport e ha davvero del clamoroso. Una situazione negativa in campionato, le critiche dei tifosi, le divergenze con la guida tecnica e il gioco è fatto: pare che ben 5 calciatori siano in procinto di chiedere la rescissione del contratto. Un vero e proprio caos che si starebbe verificando a Matera, dove il "giocattolo" di inizio stagione sembra essere definitivamente rotto. Ben 6 sconfitte (5 delle quali avvenute consecutivamente) nelle ultime 7 gare e il gioco è fatto.

La classica "goccia che fa traboccare il vaso" sembra si sia verificata nel dopo - Catanzaro.

Dopo la sconfitta del Matera, alcuni tifosi hanno aspettato i calciatori nell'antistadio per chiedere spiegazioni e pare che il tecnico Auteri abbia scaricato le responsabilità sui calciatori. Da qui, forse, la volontà di alcuni di loro di interrompere il rapporto con la società. Inoltre, dopo la gara persa con il Siracusa, c'era stata un'aggressione in città ai calciatori Marino Bifulco e Mirko Carretta e anche questo aveva ovviamente complicato la situazione e creato malumore nello spogliatoio. I calciatori che sarebbero pronti a rescindere , sempre secondo la Gazzetta, sarebbero: Mattera, De Franco, Armellino, Ingrosso e il capitano Iannini.

Situazione in campionato

Il Matera, dopo aver perso contro l'Akragas, dovrà affrontare il Messina, squadra desiderosa di portare punti importanti a casa in ottica salvezza.

La squadra lucana vuole tornare a vincere per mantenere il terzo posto in classifica. Il Foggia giocherà sul campo del Catania, senza dubbio uno dei campi più difficili della Lega Pro. Il Lecce ospiterà in casa il Fondi [VIDEO], squadra che al momento è in difficiltà e viene da due sconfitte consecutive in campionato. Il Lecce cerca il riscatto dopo la disfatta di Foggia [VIDEO]. Sfida più semplice, almeno sulla carta, per la Juve Stabia che ospiterà il Taranto. In zona salvezza, c'è attesa per il match tra Melfi ed Akragas. La Reggina giocherà sul difficile campo del Siracusa, mentre la Vibonese ospiterà la Fidelis Andria.