Dal 1° agosto 2017 moto e scooter pagheranno ben il 33% in meno sui pedaggi autostradali che usano il Telepass. La comunicazione ufficiale è pervenuta dall'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Assessori (ANCMA) dopo anni di battaglie, sostenute anche dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana) e dalle varie campagne mediatiche da parte di riviste specializzate che hanno contribuito e reso possibile, la riduzione alle due ruote, della tariffa autostradale presso i soli caselli associati, esclusivamente, al Telepass.

Pedaggio autostradale

Dal 1991, il pedaggio autostradale veniva calcolato in base ai numeri di asse del proprio mezzo, quattro o otto ruote. Proprio per questo motivo, i motociclisti venivano penalizzati perché associati alle automobili pur avendo peso e dimensioni diversi. Questa non è una vittoria a tutti gli effetti ma il giusto equilibrio di una "normale" logica che viene data in aiuto dei cittadini italiani: così dichiara l'associazione Sindacale che riunisce i Concessionari Autostradali (AISCAT).

Questo traguardo sarà effettivo dal 1° agosto ma sarà operativo solo dal 15 settembre. Non vi allarmate, tutti i motociclisti che avranno viaggiato per le autostrade utilizzando il Telepass in questo periodo, saranno rimborsati.

Anni di duro lavoro

Solo dopo anni di duro lavoro ed intenso impegno collaborativo, è stato possibile ottenere questo risultato più che soddisfacente. Sono tante le persone e gli Enti che si sono attivate per raggiungere un accordo definitivo, come ad esempio il Ministro dei Trasporti Delrio Graziano, l'ex ministro Lupi, il vice ministro dei Trasporti Nencini Riccardo e tanti altri sostenitori della causa che hanno combattuto in prima linea dando un forte contributo come l'Onorevole Garafolo Vincenzo nonché Presidente del Gruppo "Amici delle due Ruote".

Un grande impegno italiano che ha dato un "diritto" equo alla Comunità Europea. Si, perché questo diritto era già in vigore da anni nel resto dell'Europa.

Perché solo Telepass

L'obiettivo dell'abbassamento della tariffa autostradale è stato raggiunto, ma con una piccola limitazione. Al momento, solo per i possessori di Telepass, è possibile tutto ciò ma solo creando una doppia utenza Telepass: cioè?

Il motivo è semplice se pur paradossale: fino ad oggi, la maggior parte degli utenti ha un unico contratto associato a due targhe diverse (auto e moto). Onde evitare che il furbetto di turno utilizzi la tariffa scontata del 33% anche per il passaggio in autostrada con la propria auto, si è agito creando così un doppio account, con relativo nuovo Telepass e targa da abbinare esclusivamente alla motocicletta.

Abbattendo in questo modo ogni rischio di truffa da parte del cittadino.

Davvero un gran lavoro è stato fatto per noi motociclisti, che oltre nel ringraziare tutte le autorità competenti, che hanno dimostrato la loro caparbietà in questi ultimi anni, bisogna anche ricordare loro che ci sono anche tutte quelle persone che non hanno un iscrizione al Telepass ma "tradizionalmente" utilizzano ancora la Via Card o addirittura si fermano dal casellante e che non trovano ancora un banale collegamento che indichi il prezzo ridotto del 33%.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto