Prosegue bene l'andamento delle vendite per il brand Alfa Romeo, sia in Italia che in Europa. A settembre il mercato europeo ha conosciuto un calo delle immatricolazioni del -2%, da ascrivere principalmente al calo registrato nel Regno Unito, superiore al -9%. La paura è che questo dato negativo segui una tendenza al ribasso legata in qualche modo alla Brexit. I costruttori più esposti a una contrazione duratura del mercato britannico sarebbero allora il Gruppo Volkswagen, il Gruppo Ford, PSA che ha rilevato il marchio Vauxhall (presente solo in Regno Unito come re-badge delle vetture Opel) e le case giapponesi ivi insediatesi con alcuni stabilimenti.

Per Alfa Romeo, invece, settembre è stato positivo, con 7.771 auto immatricolate e una crescita del +14,4% su settembre 2016.

Bene Alfa Romeo nei primi nove mesi 2017

Per il Biscione, la crescita nei primi 9 mesi del 2017 è ancora più robusta, con un sonante +33,3% sull'analogo periodo 2016, pari a 47.512 immatricolazioni. Alfa Romeo a settembre è così risultato il brand più in forma della galassia FCA. Il marchio Jeep, a settembre, è cresciuto in Europa del + 2,7%, dunque la media è inferiore a quella di Alfa.

Il brand FIAT ha addirittura girato in territorio negativo, con un calo del -2,1% su settembre 2016. Continua l'inglorioso inabissamento del marchio Lancia, non tanto per il il calo del -13% delle immatricolazioni europee a settembre, quanto per la totale assenza di prospettive. Se per Jeep sono ormai in arrivo importanti novità di prodotto, e per Fiat e Alfa Romeo i rumors sui futuri modelli sono quotidiani, nessuna novità di sostanza s'intravede all'orizzonte per Lancia.

Un settembre non proprio esaltante per FCA

Complessivamente a settembre FCA ha immatricolato 88.519 vetture in Europa, questo significa che c'è stato un leggero calo delle vendite, -1,3%, su settembre 2016. Peggio ha fatto Ford con un -12,9%, e BMW Group con -1,7%. In calo anche Daimler (-1,2%) e Volkswagen (-0,9). Il gruppo PSA fa segnare un incremento del +70% grazie all'acquisto di Opel-Vauxhall, mentre prosegue la crescita di Renault (+0,6%) e Toyota (+3%).

Nei primi nove mesi del 2017 FCA risulta ancora il quarto gruppo europeo per immatricolazioni, dietro a Volkswagen, PSA e Renault, ma a settembre il gruppo guidato da Sergio Marchionne è stato superato da Ford, Bmw e Daimler, scivolando al settimo posto tra i grandi costruttori. Ciò vuol dire che, specie nel 2018, FCA potrebbe perdere importanti posizioni di mercato in Europa, ecco perché l'anno prossimo si attendono nuovi modelli Fiat, Alfa Romeo e Jeep.

Segui la nostra pagina Facebook!