Novembre 2017 non è stato semplice per il Gruppo FCA in termini di immatricolazioni. La generalista Fiat ha rallentato la sua corsa del -13%, e in calo si sono ritrovate anche Lancia (-10%) e Maserati (-7). Diverso il discorso per il marchio Jeep, che grazie alla nuova Compass è cresciuta di oltre il +48% rispetto a novembre 2016. Anche #Alfa Romeo festeggia una crescita a doppia cifra, che sfiora il +22%, grazie ai nuovi modelli lanciati nel segmento D, ovvero Giulia e Stelvio. La missioni di queste due automobili era nota fin dall'inizio. Non si trattava solo di far sognare gli alfisti: tale obiettivo sarebbe stato qualcosa di troppo autoreferenziale.

Braccio di ferro con le berline tedesche

Il compito di Giulia e Stelvio è sempre stato quello di sfidare le rivali premium tedesche nel loro terreno prediletto, quello della qualità generale, della suprema ingegneristica e dello stile. Le due vetture italiane sembrano avere raggiunto questo traguardo dal punto di vista della critica, perché sono molti i premi ricevuti e che continuano a ricevere, tanto che Giulia è stata eletta Auto dell'Anno 2018 in Nord America e Stelvio concorre con altre sei finaliste per il titolo Car Of The Year 2018 [VIDEO]. Anche dal punto di vista delle immatricolazioni, però, il braccio di ferro con le tedesche è costante, e Giulia a novembre lo ha vinto, almeno in Italia, sull'#Audi A4, la #BMW Serie 3 e la Mercedes Classe C.

Segmento D in Italia, Stelvio sale al quarto posto

Considerando la top ten delle auto più vendute in Italia a novembre nel segmento D, va subito detto che la Mercedes C è finita fuori classifica.

Al decimo posto si è piazzata l'Audi Q3 con 850 unità; nona è la Bmw serie 3 con 872 unità; ottava è la Skoda Octavia con 882 unità. Settimo piazzamento per la Volkswagen Passat, con 892 unità. L'Audi A4, acerrima nemica della Giulia, è sesta questo mese con 954 unità, mentre la berlina Alfa Romeo la precede al quinto posto con 1.050 unità. Al quarto posto sale Stelvio con 1,181 unità, mentre al terzo posto figura la Bmw X1 con 1.372 unità. Secondo e primo posto sono blindati da Ford Kuga con 1.662 unità e Volkswagen Tiguan con 2.503 unità, due modelli destinati a dominare a lungo il segmento D in Italia.

Nel computo annuo l'Audi A4 è ancora davanti

Nel computo annuo delle immatricolazioni, a un mese dalla conclusione del 2017, Alfa Romeo Giulia è nettamente davanti alla Bmw serie 3, con 8.934 consegne contro 8.132 della berlina bavarese. Sarà molto difficile riacciuffare l'Audi A4 entro dicembre 2017, visto che la berlina di Ingolstadt ha raggiunto le 10.834 unità consegnate. Allargando la sfida dei marchi premium all'Europa, poi, si comprende che il Biscione deve ancora fare tanta strada per arrivare al livello delle tedesche, che in listino [VIDEO] hanno da 19 a oltre 30 modelli contro gli appena 6 modelli Alfa Romeo.