Il gruppo Porsche sembra intenzionato ad eliminare in modo definitivo le auto con i motori diesel. Ormai tutta l'industria automobilistica segue delle regole ben definite per la riduzione dei consumi, infatti anche la Porsche Cayenne verrà venduta solo nella versione a benzina, e non più in quella a gasolio. Molti attendevano l'uscita a breve di questa vettura con motorizzazione diesel, ma nel frattempo la società tedesca ha ufficializzato che non verranno più prodotti modelli con questo tipo di alimentazione.

Pubblicità
Pubblicità

L'obiettivo, infatti, è quello di ridurre le emissioni ed i consumi ricorrendo maggiormente alle auto a benzina, che presto verranno affiancate da vetture ibride. Stesso discorso vale per la Panamera e per la Panamera Sport Turismo, le cui versioni diesel sono state cancellate già da un po' di tempo; una decisione che aveva generato dei dubbi nella clientela. Ma tutti gli interrogativi sono stati sciolti dall'eliminazione dal listino anche della Cayenne a gasolio.

Pubblicità

Per ora, l'unica automobile a "salvarsi" da questi tagli è stata la Macan nella versione 3.0 V6.

Con l'introduzione di questa novità, i vertici del gruppo tedesco intendono chiudere la parentesi diesel. La svolta, con la decisa virata verso auto ibride, è stata causata anche dallo scandalo che ha colpito non molto tempo fa la società di Stoccarda. E così, per evitare di finire nell'occhio del ciclone, la Porsche, nota in tutto il mondo per essere fra le compagnie più sviluppate in ambito motoristico, ha preferito fare dei passi indietro, mettendosi al riparo da eventuali, ulteriori richiami da parte degli Stati Uniti e dell'Europa per le emissioni di NOx.

In più, la recente notizia secondo cui alcune compagnie automobilistiche - tra cui Volkswagen - avrebbero effettuato degli esperimenti su animali e cavie umane, ha reso inevitabile ed irreversibile la scelta.

Pensando alla Formula E

Già nel luglio 2017, Oliver Blume, CEO della Porsche, aveva confermato l'ingresso in Formula E con conseguente abbandono della 24 Ore di Le Mans. La competizione riservata alle monoposto elettriche sta guadagnando tantissima popolarità fra le grandi case automobilistiche.

Anche Sergio Marchionne, a capo del gruppo FIAT, ha affermato che la società italiana potrebbe parteciparvi con la Maserati.

Alcune indiscrezioni, poi smentite, davano addirittura per certo l'addio della Ferrari alla Formula Uno per destinare tutte le sue risorse alla Formula E. Del resto, la massima disciplina del motorsport sta diventando decisamente costosa e insostenibile per molte squadre che, in futuro, potrebbero puntare proprio sulla Formula E.

Pubblicità

Ad oggi, veri e propri colossi del comparto automobilistico come Audi e Renault sono tra i team più forti della neonata categoria riservata alle monoposto elettriche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto