In vista dell'inaugurazione della iOS Academy napoletana per creatori di app, sarà presente Tim Cook, l'ad di Apple. Infatti, il Ceo del colosso di Cupertino presenzierà al fianco del rettore della Federico II Gaetano Manfredi e presumibilmente del Presidente del Consiglio Matteo Renzi. L'occasione riguarderà l'inizio dei corsi didattici relativi all’iOS Developer Academy nel Polo universitario di San Giovanni a Teduccio (zona ex Cirio), che prevedono la formazione di duecento giovani secondo l'accordo siglato tra l’Università ''Federico II'' e la multinazionale della ''Mela''.

Il prof. Giorgio Ventre, delegato alla trattativa con Apple, dice: ''I lavori sono ultimati, per completare la struttura è stata accelerata la gara relativa agli arredi, adesso mancano soltanto gli impianti audio-video e le poltrone, necessarie per inaugurare l'evento e inserire al meglio i duecento ragazzi selezionati per l'Academy. Si tratta di un'esperienza vitale per questi talenti, ed un evento unico per l’Ateneo e per Napoli.

Un ruolo importante lo ha svolto anche l’Ice (ovvero l’Istituto per il commercio estero), il quale ci ha spalleggiato nella trattativa con Tim Cook e con il Premier Renzi''.

Tim Cook ha scelto Napoli: perchè?

Ecco le parole di Tim Cook a proposito della scelta dell'Italia e in particolare di Napoli per il primo centro europeo per la progettazione di App: ''Adoro lo spirito dell'Italia e l'aria di cambiamento e ottimismo che si respira grazie all'apporto del Presidente del Consiglio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Renzi Apple

Non avverto la stessa sensazione di stagnazione, tensione e burocrazia che si vive nei palazzi di Bruxelles''. A proposito del capoluogo partenopeo, l'ad di Apple dice: ''Economicamente possiamo aiutare molto la città, qui possiamo fare davvero la differenza considerando che il Presidente Renzi mi spiegò che al Sud purtroppo ci sono livelli economici simili alla Grecia, e diversi dai livelli del Nord Italia paragonabili all'Europa settentrionale.

Questa situazione mi colpì e dunque ho deciso di effettuare investimenti nel Meridione scegliendo Napoli''. Quando a gennaio Renzi incontrò Tim Cook, dichiarò: "Siamo molto felici per il Sud e Napoli, si tratta di una zona fantastica per formarsi e investire". Secondo il premier ''la iOS Developer Academy coinvolgerà l'intero sistema universitario campano, aprendo le porte a centinaia di studenti anche non campani o di altri Paesi europei''.

La Regione Campania, dal canto suo, sottolinea che ''il progetto contribuirà all'internazionalizzazione dell'imprenditoria della regione coerentemente con le politiche di apertura internazionale che vuole perseguire la Giunta''.

Grandi prospettive per centinaia di giovani e per la città di Napoli

L'inizio dei corsi è previsto per le prime settimane di ottobre, non si conosce ancora la data esatta poiché non sono ancora terminate le iscrizioni alla selezione per l’Academy (la scadenza è fissata per le ore 12 del giorno 1 agosto 2016).

Solo a quel punto, saranno stilati i calendari delle prove, a cui parteciperanno giovani provenienti da tutta Europa. Il prof. Ventre fa già sapere che ''i ragazzi candidati sono già oltre 1.500''. Il professore Edoardo Cosenza, facente parte del gruppo che ha coordinato i lavori Apple-Federico II, sottolinea che ''verranno assicurate procedure selettive seguendo principi prettamente meritocratici''. Ai candidati non è richiesto di essere in possesso di conoscenze specifiche in Information Technology, poiché il corso è stato ideato per riunire un gruppo eterogeneo di sviluppatori. Nel corso del primo semestre questi corsi avranno lo scopo di migliorare le competenze degli studenti nello sviluppo software su iOS, invece durante il secondo semestre i candidati selezionati prenderanno parte a corsi relativi alla creazione di start-up e progettazione di app che potrebbero in futuro giungere in Apple Store. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto