Definizione di rissa mondiale: situazione di effervescenza psico-socio emotiva che porta popoli e nazioni verso un delirante atteggiamento di reciproco scontro. I motivi di contrasto possono essere di natura geopolitica, religiosa, commerciale ma in ogni caso portano a scontri fisici (guerre e distruzioni) oppure ad episodi di terrorismo o a sanzioni di carattere economico. Cominciamo con qualche esempio: l'11 settembre 2001 terroristi islamici, appartenenti all'organizzazione internazionale al-Qaeda, deviano aerei civili contro le Torri Gemelle del World Trade Center di New York, contro il Pentagono ed un terzo aereo cade in Pennsylvania. In totale più di 3000 morti. Il 20 marzo 2003 gli Stati Uniti invadono l'Iraq, in seguito alle accuse rivolte al governo di Saddam Hussein di possedere armi di distruzione di massa. Il bilancio conta in 3 anni di guerra (2003-2006) 1.200.000 morti iracheni e più di 3.000 soldati americani uccisi. Sempre nel 2003 guerra civile nel Darfur, nel Sudan meridionale, che provoca migliaia di morti e profughi fra la popolazione civile. L'11 marzo 2004 nuovo attacco terroristico rivendicato dalla brigata islamica Abu Hafs alla stazione di Madrid con 191 morti. Il 7 luglio 2005 lo stesso gruppo rivendica l'atto terroristico alla Metropolitana di Londra e su un autobus che provocano 52 vittime e 700 feriti. Il 12 luglio 2006 un commando di Hezbollah entra in territorio israeliano e uccide tre soldati, catturandone altri due. Israele invade il Libano del Sud e bombarda alcune città libanesi. Nel 2007 inizio della guerra civile nell'ex Birmania con violenti interventi di repressione sulla popolazione da parte del regime militare. Nel 2008 dura repressione della Cina contro le manifestazioni pacifiche in Tibet, a favore dell'autonomia culturale e politica della regione.

Nello stesso anno crisi militare fra Russia e Georgia causate da tensioni sullo status dei territori autonomi georgiani dell'Ossezia del Sud e dell'Abkazia ed il 26 novembre l'India è sconvolta da una serie di attentati contro obiettivi occidentali a Mumbai rivendicati da un'organizzazione vicina ad al-Qaeda (oltre 200 morti). Nel 2009 inizia la guerra di Gaza: Israele decide di reagire agli attacchi missilistici di Hamas e programma una dura operazione militare contro la striscia di Gaza (850 morti palestinesi).Venendo invece ai nostri giorni la crisi in Crimea sta ponendo le basi di una disputa infinita tra Comunità Europea e Russia e tra questa gli Stati Uniti che sembrano ritornare ad una guerra fredda strisciante o anche qualcosa di più. E' di queste ore la notizia di un blocco alle importazioni russe di prodotti agroalimentari (prosciutto, vino, parmigiano, ecc.) di origine comunitaria in risposta alle sanzioni economiche anti russe messe in atto da Australia, Canada, Unione Europea, Stati Uniti e Norvegia. Una drastica decisione per una nazione che importa il 40% dei prodotti alimentari, rischiando così in pochi giorni di far trovare ai propri cittadini gli scaffali vuoti in tutti i supermercati. Ma sembra che il settore delle ritorsioni economiche e logistiche sia in ulteriore espansione con Medvedev che ha proposto l'ipotesi di vietare il sorvolo del territorio russo alle compagnie americane ed europee. Non è una lista cronologica delle situazioni di conflitto di questo ultimo millennio, ce ne sono moltissime altre in molte zone del pianeta, ma le poche riportate rendono bene l'idea della "rissa mondiale" cui sembra destinata inevitabilmente l'umanità.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto