Il Milan non c'è più, cari tifosi rossoneri è "ufficiale". Il caos più assoluto sembra regnare a livello societario e sul campo la squadra non riesce proprio a decollare, collezionando figuracce domenica dopo domenica. Un gol di Nico Lopez al 94esimo ha dato il via a nuove polemiche, mettendo ulteriormente a rischio la panchina di Inzaghi. Stiamo andando verso un nuovo esonero? I tifosi rossoneri ne hanno le tasche piene. La confusione e la mancanza di chiarezza della società unita all'assenza di risultati della squadra di Inzaghi stanno letteralmente snervando i supporters del "diavolo".

Le pessime prestazioni non si contano più ed i vari avversari domenicali sembrano andare a nozze quando giocano contro il Milan.

I tempi dei vari Baresi, Maldini, Van Basten, Ibrahimovic, Pirlo e compagnia bella sono lontanissimi. Questo i tifosi lo hanno capito e digerito, ma quello che veramente rimane incomprensibile è la mancanza di chiarezza della società. Seedorf ed Inzaghi, agli occhi dei tifosi, sono diventati "carne da macello", protagonisti assoluti da giocatori ma non ancora pronti per allenare una società gloriosa come il Milan. Chi sarà la prossima vittima di questa politica societaria poco chiara?

Le colpe di Inzaghi

La gara di sabato sera contro il Verona, probabilmente l'ultima di Inzaghi sulla panchina del Milan, è stata deludente sia nel gioco che nel risultato finale.

Berlusconi, durante la partita, sarebbe rimasto allibito al momento del cambio Pazzini-Bocchetti. Una sostituzione che sembra andare contro la politica del Milan che è quella di comandare il gioco e cercare di chiudere le gare senza arretrare il baricentro e difendersi. Inzaghi, alla prima apparizione su una panchina di Serie A, probabilmente sta peccando di inesperienza e la confusione continua sulle ultime formazioni ha "smosso" la pazienza di Berlusconi.

Destro in panchina, Muntari in campo, il cambio Pazzini - Bocchetti, i tifosi hanno terminato la pazienza.

Inzaghi verso l'esonero? Chi al suo posto?

In queste ore, presumibilmente le ultime di Inzaghi come allenatore del Milan, Berlusconi dovrà decidere se effettuare un nuovo cambio sulla panchina rossonera. In lizza al momento sembrerebbero esserci Mauro Tassotti, vice di Inzaghi, e Cristian Brocchi, allenatore della Primavera del Milan.

Aspettiamoci dunque novità nel giro di poche ore, un ennesimo cambio sta per essere effettuato sulla panchina del Milan, in attesa di un vero e proprio allenatore per la prossima stagione che possa riuscire a guidare una società gloriosa come quella rossonera. Allenatori o presunti tali sbagliati, rosa inadeguata e società assente ormai da anni. Urge cambiamento repentino e totale.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Silvio Berlusconi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!