Già attivo da oltre 20 anni, maurizio ganzaroli (di Ferrara) ha appena dato alle stampe il libro elettronico “Mondi Diversi” (libri eBook Asino Rosso- Street Lib network). fantascienza pura con un ritorno agli archetipi di questo genere letterario: tra Lovecraft e Bradbury e Asimov, altri autori celebri di Urania del secondo novecento, aggiornati da Maestri cinematografici in certo senso pop, come Stephen King, John Carpenter, il Romero degli zombie e lo stesso Spielberg: oltre ai film cult science fiction stessi degli anni '50 e '60.

Il tutto amalgamato dal'eclettismo carrieristico dello scrittore (molto noto a Ferrara e in certo ambienti futuribili e neogotici italiani), operativo anche come pittore e artista elettronico. La letteratura d'anticipazione, brevemente, ritorna in Ganzaroli alla sua cifra profonda, quasi estetico-filosofica e psicologica, metafora del presente. Nostra intervista esclusiva all'autore per Blasting News.

Il futuro come mondo incantato e perturbante

Maurizio Ganzaroli, la fantascienza "classica" e anche un poco Dark alla Lovercraft attraversa la tua scrittura, ma anche l'Immagine (la tua pittura) e l'arte elettronica (la tua Net Art), esatto?

Sicuramente tutti i miei racconti sono visivi poiché le scene, le emozioni che descrivo sono sempre viste da me come dei quadri, in parte per il fatto che sono pittore e in parte perché essendo anche videomaker, queste scene le vedo scorrere davanti a me e descrivo ciò che vedo e non come dovrebbe essere.

Lascio molto spazio alla fantasia della persona che deve spaziare nel leggere e non descrivo in maniera barbosa o troppo precisa.

Credo che il racconto debba essere scritto proprio come se lo si raccontasse a qualcuno come una favola, buona o cattiva non importa, e che quindi ci debba essere l’interessamento della fantasia, affinché ognuno ci metta le sue paure, le sue fobie ed ossessioni nelle cose che va ad ascoltare, così da avere un carattere del tutto unico per ogni lettore.

Spesso succede poi che il racconto non rimane soltanto qualcosa di scritto, ma diventi qualcosa d’altro come nel caso di Bianca e Lucente, che è diventato un quadro in mostra in questo momento a Roma, oppure come Electric Girls che è diventato un progetto multiartistico.

Navigatore nell'Ignoto e nel Mistero

Maurizio Ganzaroli, Quali sono i tuoi prossimi obbiettivi?

Facile. Tutti! Sono una persona che si getta subito a capofitto nelle sfide specie se sono cose mai provate prima, anche se comunque ho esperienze in diversi campi dell’arte, dalla sceneggiatura, alla recitazione, dalla performance alla pittura, dalla installazione light art alla poesia ecc.

scrivo articoli sui misteri, musica e cinema.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto