In Giappone il turismo è molto valorizzato, probabilmente a causa di uno stile di vita appartato e tranquillo. La gente ha sempre sentito e sente il bisogno di viaggiare. Il viaggio è per giapponesi fuga dal quotidiano, da una vita frenetica e dal lavoro. Nei periodi di pausa si parte, nel weekend, per Kyoto, una città che offre sempre qualcosa da vedere. Il lavoro e gli impegni quotidiani non permettono, purtroppo, di allontanarsi troppo, per questo motivo si rientra quasi subito ad una vita monotona ma confortevole.

Il turismo giapponese: metà viaggio gratis

Il Giappone non è rimasto fermo durante la pandemia ma si sta organizzando per far ripartire il turismo post coronavirus. Visitare il Paese sarà possibile usufruendo di sconti su biglietti aerei, ingressi gratis nei musei e nei siti archeologici in più, l'agenzia del turismo offrirà una notte gratis ogni tre mesi. Il turismo giapponese dopo il tremendo calo dovuto alla pandemia, che è stato del ben 99%, punta adesso alla ripresa. Il Paese del Sol Levante tra sconti e rimborsi pagherà metà vacanza ai turisti e sarà possibile effettuare, tramite l'agenzia del turismo nipponica, le prenotazioni. Quindi novità entusiasmanti su un settore che è stato fortemente colpito.

Riparte il turismo giapponese ma ancora stop alle Olimpiadi

L' evento delle Olimpiadi in Giappone, che dovrebbe avere il via il 31 luglio 2021, pare veda ancora il divieto dell'associazione dei medici giapponesi. Scesi in campo per chiedere di cancellare le Olimpiadi. I giochi olimpici non possono essere realizzati secondo il sindacato nazionale giapponese, i contagi da Covid-19 sono ancora in aumento.

Una notizia che preoccupa, non poco, il Paese pronto già a riaprire.

Le regole Covid-19 per il turismo giapponese

Durante la pandemia il Giappone ha imposto regole severe a causa delle mutazioni Covid-19, che verranno continuamente aggiornate nel 2021. Per adesso il rientro nel Paese del Sol Levante è permesso ai cittadini stranieri con status di residenti, dovranno fornire un tampone molecolare con esito negativo.

Arrivati in Giappone si dovranno sottoporre ad una quarantena di 14 giorni e non potranno usare i mezzi pubblici. Le misure relative alla pandemia verranno lentamente allentate nel 2021. Il premier Yoshihide Suga afferma che è necessario rilanciare l'economia ed i Viaggi internazionali. Intanto le richieste di visto sono sospese per viaggi di lavoro brevi (massimo 90 giorni) e per i visti a lungo termine che richiedono un Certificato di Elegibilità. Mentre coloro che si recano in Giappone per viaggi diplomatici o ufficiali non sono soggetti a procedure. Anche se la situazione in Giappone è ancora instabile, molte attrazioni turistiche sono nuovamente operative con limiti di capienza ed orari.

Le 3 App da installare

Dall'8 marzo 2021 i viaggiatori possono installare sul proprio smartphone 3 App: COCOA ( l' App di tracciamento Covid-19 del governo giapponese), OSSMA ( l'App di localizzazione del governo giapponese), Skype. Il Governo vuole ripartire con le Olimpiadi del 23 luglio 2021, questo consentirebbero una graduale ripresa del turismo domestico. I turisti potrebbero entrare con tampone molecolare prima della partenza ed uno successivo all'arrivo e con l'obbligo di installare le 3 App sul proprio smartphone. Tanti i progetti del Paese del Sol Levante, che non ha mai avuto paura di affrontare le situazioni che più volte hanno messo in ginocchio il Paese. Adesso la nuova sfida della pandemia. Nonostante le difficoltà, il Paese reagisce pensando già ad un nuovo inizio.