Come sarà il 2019 di Palermo dopo un 2018 da Capitale della Cultura? A giudicare dalle date comunicate da alcuni festival cittadini, si prosegue all'insegna di una proposta di qualità, con il Sicilia Queer Filmfest che arriva il 30 maggio, Una Marina di Libri il 6 giugno e il Palermo Pride il 28 giugno, a 50 anni da Stonewall.

In attesa di questa 'Primavera dei diritti' c'è però un inverno da affrontare, ma già a gennaio spicca la proposta dell'Institut Francais Palermo, soggetto sempre attivo nell'ambito culturale palermitano, dalla partnership con Manifesta12 ad altre importanti iniziative culturali.

Il 2019 dell'istituto di lingua francese diretto da Eric Biagi si apre con la mostra fotografica "Ciao Italia! Un Secolo d'Immigrazione e di cultura italiana in Francia" e "Cinemardi", la rassegna di lungometraggi del cinema francese contemporaneo mai arrivati in Sicilia (e in molti casi in Italia).

Ciao Italia, una mostra itinerante dedicata agli immigrati italiani in Francia

La mostra è visibile da questo venerdì 18 gennaio alle ore 18, presso l'Institut Francais Palermo.

Ideata e realizzata da Palais de la Porte Doree, Musee National de l'histoire dell'immigration, si compone di 16 panelli che rendono conto della vita degli immigrati italiani in Francia, dagli anni del Risorgimento, fino al 1960. La mostra ha dei contenuti antropologici, sociologici, economici e geografici di grande rilevanza, approfondendo i complessi legami socio-politici di questi due grandi paesi europei.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Cinema

Non va dimenticato che la comunità italiana è stata, negli anni dell'industrializzazione francese, la più rilevante Oltralpe dal punto di vista numerico. I visitatori potranno senz'altro avvertire il clima di desiderio, diffidenza, perfino violenza ma anche di civiltà di quegli anni, seguendo un percorso per immagini che ha portato all'integrazione.

Cinemardi, dodici film del cinema francese contemporaneo

Da martedì 22 gennaio parte invece la rassegna Cinemardi, con film francesi contemporanei proposti in versione originale con sottotitoli in italiano.

Le proiezioni sono ogni martedì alle 21 presso il Cinema Vittorio De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa, ad ingresso libero.

La selezione è sempre molto accurata, figlia di quell'attenzione per il cinema che Institut Francais Palermo dimostra da tempo collaborando con Sicilia Queer Filmfest ed Efebo d'Oro. Il film di apertura è Good Luck Algeria di Farid Bentoumi, ma i cinefili palermitani si sono già segnati Mes Provinciales di Jean Paul Civeyrac, in programma il 05 marzo.

I temi della rassegna sono legati alla diversità, anche di linguaggio e di stile: in questo senso meritano una menzione Grave di Julia Docournau (12 febbraio), accostato in patria al cinema di David Cronenberg, e Braguino di Clement Cogitore (19 marzo), titolo che ha ricevuto il prestigioso Premio Marcel Dunchamp nel 2018. Gli altri film in programma sono Comme Des Garcons (29 gennaio), Derniers Jours A Shibati (5 febbraio), Kiss And Cry (19 febbraio), Vent Du Nord (26 febbraio), La Belle et La Belle (12 marzo) e Pour Le Reconfort (26 marzo).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto