Importante sia sotto il profilo numerico che di contenuto, la partecipazione dei lavoratori alle assemblee indette dalle sigle sindacali di Confsal-Unsa, Flp, Cisl Fp, Uilpa ed Fp Cgil, che si sono tenute ieri, giovedì 23 gennaio, presso gli uffici di tutta regione siciliana dell'Agenzia delle Entrate e dell'Agenzia di Dogane e Monopoli.

Motivazioni della movimentazione

Tali iniziative, a seguito di un forte stato di agitazione del personale per ragioni diverse tra le quali il deficit dell'organico, hanno registrato una forte adesione soprattutto alla luce dellassenza pressoché totale di risorse, per gli anni 2018 e 2019, relative al salario accessorio e alla mancata possibilità di avanzamento professionale e di carriera.

Uilpa schierata a tutela dei lavoratori

Osservando il bilancio relativo alle proteste avvenute nel recentemente concluso 2019, Raffaele Del Giudice, coordinatore regionale Uilpa Entrate e Fortunato Conti, coordinatore Uilpa Dogane e Monopoli Sicilia, hanno espresso chiaramente che tali movimentazioni non sono state sufficienti per far comprendere quanto grave sia la situazione in atto, aggravata dalla mancata ratifica del capi team.

A detta dei due coordinatori, tale immobilismo, sarebbe la causa dell'arresto della macchina organizzativa di entrambe le Agenzie che ha, a sua volta, provocato effetti ancor più gravi sia al personale e, per diretta conseguenza, anche all'utenza.

Il punto di vista di Alfonso Farruggia (Uilpa)

A sottolineare, poi, quelle che sono le ripercussioni più gravi sui lavoratori è stato il segretario generale Uilpa Sicilia, Alfonso Farruggia, che ha affermato che, ormai pressoché rassegnati a vedere il proprio benessere lavorativo un "miraggio", essi sono i primi a subire gli effetti di tali fenomeni.

Causa principale di questa situazione, che si continua a verificare nonostante le numerose azioni di protesta messe in atto fino ad ora, è, a detta di Farruggia, imputabile all'assenza da parte di entrambe le amministrazioni, delle nomine dei vertici e tale immobilismo si riversa in maniera drammatica e assai preoccupante sui lavoratori e si riflette sull'opinione pubblica.

Lo stesso segretario Farruggia a nome del sindacato che rappresenta, nei giorni scorsi, aveva lamentato, soprattutto, proprio la mancanza di interlocuzione con sindacati da parte dell'Agenzia delle Entrate la cui colpa, si addebiterebbe alla Politica incapace di nominare direttori o comitati di gestione.

Uilpa in piazza il 6 febbraio a Roma

Per tali ragioni, ha concluso Farruggia, manifesteremo a Roma il prossimo 6 febbraio, dinanzi la sede del Ministero dell'Economia e delle Finanze per sollecitare e richiedere, ancora una volta, soluzioni adeguate.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!