Ieri sera la trasmissione televisiva di Rai Tre, Ballarò, condotta da Giovanni Floris ha reso noti i dati del sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto degli italiani realizzato dall'istituto Ipsos. Andiamo a vedere nel dettaglio tutti i dati, poi analizzeremo cosa potrebbe succedere con la nuova legge elettorale.

Per quanto riguarda i partiti, al primo posto si confema il Partito Democratico di Matteo Renzi al 33,3%, al secondo posto troviamo Forza Italia di Silvio Berlusconi al 23,4%, al terzo posto il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo al 21,0%.

Tra i piccoli partiti, spicca il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano al 5,8%, la Lega Nord di Matteo Salvini è al 3,3%, Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola è al 2,6%, l'Unione di Centro di Pierferdinando Casini, entrato nella coalizione di centrodestra, è al 2,6%, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni e Ignazio La Russa è al 2,4%, Scelta Civica di Mario Monti è al 2,1%, infine Rifondazione Comunista è all'1,1%.

Si può notare che il Movimento Cinque Stelle cresce dopo gli scontri in Parlamento, mentre l'Unione di Centro cala dopo essersi alleato con Berlusconi.

Per quanto riguarda le coalizioni, il centrodestra è in vantaggio con il 37,8%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,3%. Dunque, il centrodestra riuscirebbe a ottenere il premio di maggioranza, avendo superato il 37%, soglia necessaria con la nuova legge elettorale.

Infine, con la soglia di sbarramento al 4,5%, in Parlamento entrerebbero quattro partiti: Forza Italia, Nuovo Centro Destra, Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto