Si è svolta nella mattinata di questa domenica 4 febbraio al "Teatro Eliseo" in via Nazionale a Roma la presentazione dei candidati di "Liberi e Uguali", alle Elezioni politiche nel Lazio. Un evento che è stato aperto dallo stesso Pietro Grasso, il quale ha elencato tutti i principali punti programmatici della propria lista e presentato i vari candidati alle Camere che correranno nelle liste di LeU nei vari collegi della regione laziale. Un elenco in cui compaiono personaggi noti a livello nazionale come Roberto Speranza, Stefano Fassina, Anna Falcone [VIDEO] e Alfredo D'Attorre, fino a molti altri attivisti locali di MDP, Sinistra Italiana e Possibile.

Molti ex esponenti dell'Ulivo applaudono alla presentazione delle liste di Grasso a Roma: ecco chi sono

Ma per gli appassionati della politica con qualche anno in più, queste assemblee pubbliche sono sempre l'occasione anche per "curiosare" fra i personaggi noti presenti in platea e per scoprire quali, fra gli esponenti che hanno avuto ruoli politici e istituzionali, in qualche modo si possono ritenere interessati a quanto si muove, in particolare in questo caso a sinistra. E così guardando alla platea del "Teatro Eliseo" notiamo che ad applaudire Pietro Grasso vi erano diversi personaggi di primo piano che fecero parte prima dell'Ulivo e poi dell'Unione: un fatto sicuramente interessante e curioso a livello mediatico, pochi giorni dopo l'endorsement di Romano Prodi a favore invece del centrosinistra di Matteo Renzi [VIDEO].

I migliori video del giorno

In prima fila questa domenica, in quanto attuale coordinatore romano di Sinistra Italiana, vi era Paolo Cento, già deputato dei Verdi e sottosegretario all'Economia nel secondo Governo Prodi. Poco distante sulle poltroncine dell'Eliseo sedeva Vincenzo Visco, ex Ministro delle finanze dal 1996 al 2000 nei governi dell'Ulivo di Prodi, D'Alema e Amato, poi vice ministro dell'economia con delega alle Finanze nel secondo governo Prodi II. Più defilati in platea ad applaudire Grasso, vi erano anche due volti storici dei DS: Gavino Angius, capogruppo del suo partito al Senato dal 2001 al 2006 e vicepresidente di palazzo Madama dal 2006 al 2008 e Pietro Folena, sempre in Parlamento negli anni dell'Ulivo e poi a sostegno del Governo di centrosinistra anche nelle file di Rifondazione Comunista dal 2006 al 2008. Fra gli altri volti noti presenti anche l'ex deputata del PRC Elettra Deiana, pure lei in maggioranza a sostegno del secondo Prodi. Ma anche Celeste Ingrao, figlia dell'indimenticato Pietro, volto storico della sinistra in Italia e già Presidente della Camera.

Naturalmente questi sono solo i nomi dei presenti in platea all'assemblea romana del 4 febbraio, ma ci sono molti altri esponenti storici dell'Ulivo e dell'Unione che evidentemente non condividono l'endorsement di Romano Prodi a sostegno di Matteo Renzi. Alcuni di loro sono direttamente candidati con "Liberi e Uguali" (da D'Alema a Bersani, fino a Vasco Errani), mentre altri non hanno fatto mistero di appoggiare il progetto politico di Pietro Grasso (da Nichi Vendola a Fabio Mussi).