Sono giunte a conclusione tutte le procedure necessarie per la formazione della commissione speciale della Camera dei deputati. Nominati i 40 componenti e decisi i 12 argomenti che verranno trattati nelle prossime sedute, su cui il parlamento non si è ancora espresso, l’organismo politico è pronto per iniziare il suo lavoro. I 40 funzionari si sono incontrati per la prima volta questa mattina alle 11, hanno già avuto luogo le prime discussioni sulle future azioni da proporre.

Pubblicità
Pubblicità

La commissione speciale è un organo politico momentaneo, che opera solo quando ancora non sono attive le assemblee fisse, che vengono costituite dopo che il governo è stato istituito. La durata è relativa, dipende dal tempo necessario alla formazione di un esecutivo. Generalmente qualche settimana.

La discussione sui temi

Le prossime riunioni vedranno i componenti impegnati in argomenti vari. Verranno discussi i diritti sulle pensioni, tema che negli ultimi anni ha fatto parlare molti lavoratori; si porranno questioni sulle distribuzioni assicurative e sulla sistemazione degli uffici del ministero dell’Interno; saranno esaminati testi sui lavoratori marittimi e verranno analizzate le politiche sugli armamenti e sul turismo; il tema “ambiente” [VIDEO] verrà discusso a fondo, cercando di trovare soluzioni per combattere l’inquinamento; verrà lasciato spazio anche ad analisi su sicurezza pubblica (uso dei dati PnR) e informatica, alle politiche che controllano le aziende sotto sequestro e sul ruolo degli amministratori giudiziari.

Pubblicità

Insomma, il programma è ricco e il lavoro è tanto. Mancano all’appello la riforma sulla legge elettorale, argomento che oggi gioca un ruolo cruciale, e la riforma dell’ordinamento penitenziario, che verranno trattate dalle commissioni dopo che sarà stato istituito l’esecutivo.

PD fuori dai giochi

I 40 componenti incaricati di presiedere a questa commissione in attesa di un governo appartengono ai partiti di Forza Italia, Movimento 5 stelle [VIDEO], Lega e Partito Democratico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S

Quest’ultimo però non possiede nessun membro designato a svolgere un incarico. Si accontenta dei suoi 7 membri partecipanti alle sedute. Il M5s conta 14 componenti tra cui Giorgio Trizzino, vicepresidente con 15 voti e Vittorio Ferraresi col ruolo di segretario. Otto sono i funzionari del partito Forza Italia e due di essi incaricati a svolgere il ruolo di vicepresidente, Andrea Mandelli con 14 voti, e segretario, Paolo Russo.

Il presidente della commissione Speciale appartiene al partito della Lega, Nicola Molteni, eletto con 27 voti. Per completare, partecipano al lavoro 1 deputato di LeU e 1 del misto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto