Sembra quasi una delle classiche sfide ‘all’ultimo sangue’ a colpi di rap, quella tra un vero rapper, gemitaiz, e il leader della Lega, Matteo Salvini. Il cantante rap romano, all’anagrafe Davide De Luca, ha postato nei giorni scorsi una Story su Instagram in cui se la prende con il ministro dell’Interno, augurandogli addirittura la morte e preannunciando festeggiamenti nel caso questa macabra eventualità dovesse davvero verificarsi.

Pubblicità
Pubblicità

La risposta di Salvini arriva puntuale sulla sua pagina Facebook con un post in cui, dopo aver riportato il messaggio pubblicato da Gemitaiz, si chiede chi sia questo “fenomeno”.

Gemitaiz contro Salvini su Instagram

L’affondo di Gemitaiz contro Salvini arriva su Instagram, dove il rapper romano, poche ore fa, ha pubblicato una Story in cui scrive testualmente: “Salvini ti auguro il peggio. Se muori facciamo festa”.

Pubblicità

Frase accompagnata dall’immagine della morte con la falce in mano. Un attacco diretto e feroce che conferma la profonda avversione del trentenne Davide De Luca per il leader leghista. Già in passato, infatti, Gemitaiz gli aveva dedicato una strofa del suo brano Madman cantando “Nel cuore c’ho le ruspe, mi fanno la villa tra i polmoni e le costole”. Ma stavolta, almeno secondo diversi esponenti del Carroccio, avrebbe superato il segno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

La reazione di alcuni esponenti della Lega

Il post su Instagram è stato rimosso e sostituito con una ammissione di colpa al grido di ‘odio i razzisti, e mi piace’”, scrive trionfante sul suo profilo Facebook Luca Morisi, responsabile social di Matteo Salvini. In realtà, è noto che le Instagram stories si auto cancellano dopo 24 ore dalla pubblicazione ma, in questo caso, probabilmente Gemitaiz ha deciso di rimuoverla in anticipo per evitare ulteriori problemi con il partito del ministro dell’Interno.

Fatto sta che, oltre a Morisi, anche Roberto Calderoli è diventato protagonista di questa sorta di ‘guerra rap’. “Auspico che la Polizia Postale intervenga subito per rimuovere questo post e bloccare il profilo social di questo rapper e che la magistratura apra un fascicolo al riguardo”, dichiara lo storico esponente leghista. Ma dure parole di condanna arrivano anche dal senatore ‘verde’ Lucia Borgonzoni.

Pubblicità

Il post di Salvini

L’ultimo a rispondere alla provocazione di Gemitaiz è proprio Matteo Salvini il quale, nella serata di ieri 14 giugno, condivide il post del rapper romano aggiungendo un suo personale commento. “Ma chi è sto fenomeno? Che problemi ha secondo voi?”, scrive sprezzante e con la chiara volontà di sminuire il peso pubblico delle dichiarazioni di un personaggio che descrive come uno sconosciuto.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto