Che succederebbe se gli Stati Uniti si ritirassero dalla Nato? Dopo la sfuriata che il presidente Trump [VIDEO] ha regalato alla riunione del Consiglio Atlantico poche ore fa, la domanda è sulla bocca di tutti, analisti, commentatori, politici europei.

'Gli europei devono spendere di più per la difesa'

In buona sostanza il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato che se gli alleati non si decideranno a spendere di più per la propria difesa, almeno il due per cento in più, gli Stati Uniti potrebbero anche 'andare per la loro strada'. Insomma, la prospettiva è l'uscita unilaterale degli Stati Uniti dalla Nato.

Come riferisce il sito Politico.eu, chi era presente alla riunione della massima assise decisionale della Nato, a Bruxelles, racconta che l'inquilino della Casa Bianca è arrivato tardi e che sembrava 'furioso'.

Sempre secondo le testimonianze dei presenti, il presidente ha preso il comando di una discussione che era già in atto coi presidenti di Ucraina e Georgia e si è lanciato in una lunga sfuriata sulla necessità per gli europei di aumentare la spesa militare.

Secondo il britannico Guardian, Donald Trump in pratica è arrivato a suggerire che gli Stati Uniti potrebbero uscire unilateralmente dall'organizzazione, nel caso gli altri membri dell'alleanza non ottemperassero all'invito di spendere di più.

Peraltro in una successiva conferenza stampa convocata d'emergenza il presidente degli Stati Uniti è sembrato fare una parziale marcia indietro rispetto alla durezza delle sue precedenti affermazioni, affermando che erano stati fatti grandi progressi e che i membri della Nato si erano impegnati a un aumento di spesa pari a 33 miliardi di dollari, ma anche ribadendo che gli europei si sarebbero trovati 'molto scontenti' ('very unhappy') se non avessero aumentato il loro budget per la difesa in maniera 'sostanziale'.

Può decidere da solo?

Ma Donald Trump può decidere da solo di abbandonare la Nato? Apparentemente no, perché gli Stati Uniti aderiscono all'organizzazione sulla base di un vero e proprio trattato internazionale, debitamente ratificato, a suo tempo (nel 1953), dal Senato degli Stati Uniti. Pertanto è lecito ritenere che l'abbandono della Nato potrebbe passare solo per una formale denuncia del trattato da parte del Congresso.

Insomma, stando al diritto costituzionale degli Stati Uniti, sembrerebbe che Donald Trump non possa usare il suo potere esecutivo come ha fatto invece nel caso dell'accordo sul nucleare iraniano o in quello dell'accordo di Parigi sul cambio climatico [VIDEO], dai quali ha deciso l'uscita praticamente da solo.

Il che non significa che il presidente non possa attivarsi per ottenere lo stesso risultato, ma in questo caso avrebbe bisogno di conquistarsi il favore del partito e del Senato. E comunque non è escluso che possa essere costretto a combattere fino alla Corte Suprema.

La fine di un'epoca durata 70 anni

Ammesso e non concesso che il presidente possa ottenere l'appoggio e i voti necessari, è davvero difficile immaginare le conseguenze di un simile passo. Una cosa è sicura: una Nato senza Stati Uniti sarebbe uno scossone tremendo inflitto all'ordine mondiale post-bellico e anche un bel regalo alla Russia di Putin.