Urne chiuse nel Trentino Alto Adige e primo test per questo nuovo Governo giallo-verde che vede il boom della Lega, diventato primo partito a Bolzano, e grande sorpresa per Team Kollensperger, lista civica altoatesina, fondata dall'omonimo ex grillino solo nel mese di luglio. L'Svp si conferma primo partito in Alto Adige, ma scende al 41,9%, perdendo ben cinque punti rispetto al 2013. Male il Pd e il Movimento 5 Stelle. Grande sorpresa anche nella Provincia di Trento, che passa al centrodestra.

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano: Svp si conferma primo partito ma deve cercare nuove alleanze per governare

Il partito che esce vincitore da questa tornata elettorale è sicuramente la Lega, che con il suo boom raggiunge l'11,1%, quando solo cinque anni fa aveva raccolto il 2,5. Un risultato in parte già prospettato dai sondaggi, ma che queste elezioni hanno confermato. Insieme alla Lega, l'altro vincitore è Paul Kollensperger, ex esponente cinquestelle che aveva lasciato il movimento penta stellato, stanco di troppa rigidità imposta da Grillo, e solo a luglio aveva fondato la sua lista civica che, con pochi mesi di vita, è riuscita a ottenere il 15,2%.

Pubblicità

E molto probabilmente ha strappato la maggior parte dei consensi proprio al Movimento 5 Stelle che infatti crolla al 2,4%, rispetto al 13% ottenuto in Alto Adige alle ultime elezioni politiche dello scorso marzo. I Verdi ottengono il 6,8% con una flessione di due punti in percentuale. Male anche il Partito Democratico che, rispetto al 2013, ha dimezzato i propri voti, ottenendo il 3,8%. Forza Italia raggiunge solo l'1%, superata anche da Fratelli d'Italia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

A Bolzano il partito di Matteo Salvini è primo. Per la prima volta la Sudtiroler Volkspartei dovrà allearsi con la Lega o con Team Kollensperg per poter governare, interrompendo lo storico connubio locale con il Partito Democratico.

Trento: Maurizio Fugatti nuovo governatore

Ancora un'altra vittoria per la Lega che con Maurizio Fugatti conquista Trento con il 46 per cento dei voti. I partiti riconducibili all'universo della sinistra o del centrosinistra non avevano mai perso in Trentino dal lontano 1945.

Il candidato del Partito Democratico Giorgio Tonini si ferma al 25%. Amara sconfitta per l'uscente Ugo Rossi che correva da solo con una propria lista e ha totalizzato solo il 12%. In forte discesa anche il Movimento 5 Stelle, con il candidato Filippo Degasperi che si ferma al 7%. Alle elezioni politiche di marzo, in Trentino aveva raccolto il 19 % dei consensi. Matteo Salvini porta a casa un nuovo successo che peserà anche a livello nazionale.

Pubblicità

Il Carroccio attualmente si trova a governare, oltre alla Provincia di Trento, anche Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto