C'è Rocco Casalino al centro di una vera e propria invettiva che il senatore del Pd Davide Faraone ha prodotto nei confronti del Governo e del Presidente del Consiglio Conte. Non è, infatti, passato inosservato il video in cui il portavoce di Giuseppe Conte dice che down, bambini e vecchi gli fanno schifo. Parole che, naturalmente, sono state duramente contestate dall'esponente "dem", sebbene il responsabile della comunicazione pentastellata abbia già inteso a puntualizzare che si trattava di un copione da recitare nell'ambito di un corso sul giornalismo che, nel 2004, stava svolgendo a Milano.

Pubblicità
Pubblicità

Il senatore Faraone si scaglia contro il governo e Casalino

Il senatore del Partito Democratico Davide Faraone, durante il Question Time al Senato, ha scelto di rivolgere la propria interrogazione al Ministro Fontana. Non è una personalità qualsiasi all'interno del Governo Conte, considerato che si tratta di una figura particolarmente vantata dall'asse governativo. Si tratta, infatti, del primo ministro con delega alla "Disabilità" oltre che per la famiglia.

Pubblicità

Faraone ha avuto modo di esprimere tutta la sua disapprovazione per quella che sono state le parole che si sentono pronunciare da Rocco Casalino, in special modo contro le "persone down", ree addirittura di dargli fastidio. L’esponente del Pd, tuttavia, ha inteso passare al contrattacco scegliendo la linea dura nella sua voglia di manifestare il proprio dissenso. "A noi - ha detto - fa schifo Casalingo e il governo gialloverde che non lo manda a casa".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

Faraone se la prende anche con il ministro Fontana

L'intervento di Faraone, tuttavia, non verte unicamente sulla vicenda più attuale. Fa, infatti, un passo indietro e torna al momento in cui Beppe Grillo, nell'attaccare la politica italiana, paragonò agli autistici molti politici. Il senatore ha voluto esprimere la propria disapprovazione e il proprio sdegno nei confronti del ministro Fontana per il suo silenzio nei confronti dell'ispiratore del movimento pentastellato.

"Lei è lì e fa delle crociate per idee che non condivido sulla famiglia, ma la vedo determinata. Non vedo - afferma - la stessa determinazione nel difendere le persone con disabilità. Lo dico con dispiacere". A Faraone non va più che Fontana non abbia preso le distanze dal portavoce del presidente del Consiglio, pagato dallo Stato. "Noi - ha chiuso - ci aspettiamo una difesa delle persone down. Lei ha il dovere da ministro della disabilità di dire a queste persone che stanno facendo una porcheria.

Pubblicità

A noi fa schifo lui e il Governo che lo tiene ancora lì".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto