Dopo il terremoto rappresentato dall’inchiesta sulla Sanità, che ha portato alla decapitazione dei vertici del Pd nella storica regione ‘rossa’, compresa la governatrice Catiuscia Marini (dimessasi in polemica con il suo partito), la Lega di Matteo Salvini si prepara alla conquista elettorale anche dell’Umbria. Il primo appuntamento politico di rilievo è la conferma del sindaco di centrodestra di Perugia, Andrea Romizi. Nel capoluogo le elezioni si terranno a fine maggio, in concomitanza con le Europee, e Romizi sembra avere tutte le carte in regola per imporsi nuovamente.

Pubblicità
Pubblicità

A questo proposito, i vertici leghisti stanno tentando il colpaccio, decidendo di candidare anche un uomo di origini nigeriane, ma residente nel nostro Paese da oltre 40 anni. Il suo nome è Mark Adeniji. Lui, intervistato dall’agenzia Vista, si dichiara fan sfegatato di Salvini, lo chiama amichevolmente “nostro capitano” e si dice innamorato dell’Italia.

Chi è Mark Adeniji

Da perfetto signor nessuno, quale era fino a pochi giorni fa, Mark Adeniji sta diventando un personaggio mediatico grazie alla candidatura alle elezioni amministrative di Perugia offertagli dalla Lega.

Mark Adeniji, il nigeriano candidato dalla Lega a Perugia
Mark Adeniji, il nigeriano candidato dalla Lega a Perugia

Come riporta il Corriere dell’Umbria, Adeniji, ora 62enne, è arrivato in Italia più di 40 anni fa, quando aveva solo 20 anni, per motivi di studio. È lui stesso a raccontare di essersi laureato in Sociologia e Scienze criminologiche della sicurezza all’Università di Bologna. Al momento svolge il mestiere di consulente giudiziario nel capoluogo umbro, collaborando spesso con le forze dell’ordine. Al quotidiano locale Adeniji spiega di voler “lavorare per una città più sicura” dove tutti quanti, anziani compresi, possano girare liberamente, senza il rischio e la paura di essere aggrediti o derubati.

Pubblicità

Il Nigeriano è arrabbiato nel constatare che i “delinquenti” arrestati dalla polizia “vengono subito rilasciati”. La soluzione al problema, a suo modo di vedere, sono “regole e pene certe”. Per questo motivo Adeniji afferma di aver scelto di candidarsi, per far tornare l’Italia all’epoca in cui è arrivato lui, quando “si poteva uscire tranquilli, prendere un treno e arrivare ovunque senza paura”.

La video intervista del nigeriano leghista

“Sono un sostenitore della Lega - si presenta così Mark Adeniji in un video pubblicato ieri dall’agenzia Vista e ripreso dal Corriere della Sera - e fortunatamente sono stato candidato qui a Perugia per la prossima votazione amministrativa comunale.

Seguo la Lega da circa un anno - spiega il nigeriano - e sono entrato a far parte della Lega perché la sua idea mi piace e perché Matteo Salvini, il nostro leader e nostro capitano, fa quello che dice. Non è che promette e poi non lo fa, quello che dice lo fa. E, per questo motivo, se uno ha l’amore di una patria, come io ho per l’Italia, bisogna sostenere la Lega per vincere la prossima elezione amministrativa del Comune di Perugia, per poter rendere questa città bella, culturale e per poterla rendere più vivibile, più accogliente, più sociale”.

Pubblicità

Leggi tutto e guarda il video