Il Presidente della Russia Vladimir Putin è in visita nel nostro paese. Come previsto, sta incontrando le varie autorità del governo italiano, ma per l'occasione ha anche rilasciato un'intervista (per iscritto) al Corriere della Sera. In essa ha soprattutto parlato dei suoi rapporti con l'amico Silvio Berlusconi, che definisce un politico di altissima levatura, e con il Ministro dell'Interno Matteo Salvini. Ha quindi confermato che ci sono continui contatti tra la Lega e la Russia, ed entrambi operano per un rafforzamento delle collaborazioni politiche ed economiche.

Pubblicità
Pubblicità

Salvini e i rapporti tra la Lega e la Russia

Alla domanda su quali siano i rapporti tra la Lega e la Russia, Putin rivela candidamente che sono ottimi. Spiega infatti che i contatti con i partiti politici stranieri si reggono su fondamenta "inter-partitiche". E così fa la Lega con la Russia Unita, all'interno di un accordo di collaborazione.

Prosegue quindi spiegando di apprezzare l'operato di Salvini e del Carroccio, dal momento che operano costantemente sia per "una piena cooperazione tra Italia e Russia", ma anche per "l'abolizione delle sanzioni anti-russe", volute da Stati Uniti e Unione Europea.

Pubblicità

Dal punto di vista più umano, Putin afferma che Salvini possiede un "atteggiamento caloroso" verso Mosca, e conosce bene la realtà della Russia. Ricorda che nel 2014 si incontrarono a Milano per discutere sulle future alleanze possibili e sulle future cooperazioni tra Russia, Italia e Ue. Da allora, il leader leghista e i suoi mantengono contatti con i loro corrispettivi russi. Sul tema, quindi, Putin conclude ricordando che è intenzionato a collaborare con tutti i paesi stranieri e i loro leader democraticamente eletti, qualsiasi sia la loro appartenenza Politica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

L'amicizia con Berlusconi

Su Silvio Berlusconi Putin ricorda invece che c'è ormai un legame di amicizia vecchio di anni. Aggiunge perciò: "Silvio è un politico di statura mondiale", un autentico leader impegnato a portare avanti gli interessi del proprio paese.

Il Presidente russo afferma quindi che il desiderio di Berlusconi di difendere e accrescere i legami tra Russia e Italia "suscita rispetto".

Ammette di non riuscire a incontrarlo spesso, ma quando è possibile vedersi, riconosce al leader di Forza Italia soprattutto il buongusto di non affrontare temi di politica interna, così come Putin stesso evita simili argomenti.

Conclude quindi dicendosi felice del fatto che molti partiti, in Italia, lavorino costantemente per migliorare e rafforzare i rapporti tra Roma e Mosca. E perciò lui, come Presidente russo, lavora in piena reciprocità con costoro.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto