Nella puntata di "In onda" su La7 di giovedì 5 settembre è intervenuta fra gli altri ospiti la professoressa Elsa Fornero, ex Ministra del Lavoro, la quale si è espressa sulla fase Politica attuale e in particolare sulla nascita del Governo Conte II, formato da M5S, PD e LuE, e fresco di giuramento.

Elsa Fornero: 'C'è troppa disinvoltura nella politica, nel M5S opportunismo, ma anche il PD ha fatto errori'

Prima di addentrarsi sulla stretta attualità politica, la Fornero ha affermato: "C'è troppa approssimazione e superficialità nella politica di oggi.

Quando invece sento dire da un politico 'Bisogna educare la persone', è positivo. In questi anni troppe volte ci siamo sentiti dire che non eravamo nessuno per poter spiegare qualcosa alla gente. Si è diffusa l'idea che informarsi sbrigativamente su Google è come studiare approfonditamente un tema per 5 anni. Invece educare le persone è un tema molto serio, che la politica ha perso".

Poi la professoressa ha aggiunto: "Purtroppo anche la sinistra si è un po' abbrutita usando gli aspetti peggiori delle persone, fomentando la paura.

Io credo che anche il PD sia stato contaminato da questa malattia, certo non arrivando agli eccessi della Lega e di alcuni suoi esponenti, che sono stati ammaliati dal 'Prima gli italiani e fuori gli immigrati'. Tutte frasi che non hanno nessuna analisi dietro, ma sono semplicemente un fomentare le paure delle persone".

Riguardo ai 5 Stelle la Fornero ha detto: "Ci hanno mostrato una disinvoltura nell'adottare le loro posizioni che ha dell'incredibile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Possono sostenere un giorno una cosa e il suo esatto contrario l'indomani. Questo vuol dire non appartenere alla destra o alla sinistra, ma significa che c'è opportunismo".

Elsa Fornero: 'Voterei Sì al Governo, ma sconcertata da Di Maio agli Esteri, conosce poco della realtà internazionale'

Poi la ex ministra del Governo Monti è entrata direttamente a giudicare il nuovo Governo Conte II, dicendo: "Io credo che lo voterei, perché in questo momento è prevalente l'aspetto positivo di aver evitato al Paese un Governo di centrodestra con forti caratteristiche fascistoidi".

Entrando nel dettaglio dei singoli membri del Governo, la Fornero ha affermato: "Apprezzo in particolare il ministro Gualtieri, che ho conosciuto a Bruxelles, lui è in grado di rappresentarci bene nel mondo e in Europa: ha una profonda conoscenza dei vari temi. Poi mi piace la nuova ministra dell'Interno, che ho conosciuto una volta: mi pare una persona delle Istituzioni, capace di affrontare i problemi senza andare all'arrembaggio come se fossimo in guerra.

Mi piacciono anche le varie donne giovani inserite nel Governo. Ad esempio anche la ministra dell'Innovazione del M5S credo che sia in grado di fare bene".

Infine la Fornero ha detto: "Ero rimasta, come credo tutti gli italiani, sconcertata dal vedere Di Maio come ministro degli Esteri, ma poi ho pensato che conoscendo lui così poco della realtà internazionale, che sarà comunque guidato dalla nostra diplomazia, la quale è di buonissmo livello".

Concludendo con una precisazione: "Io voterei per il Governo se fossi in Senato, ma ciò non esimerebbe il mio diritto e dovere di esprimere delle critiche ogni volta ce ne sarebbe il caso. Quindi non voglio sembrare entusiasta di questo Governo, solo che in politica spesso si sceglie il male minore"

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto