Duro affondo di Matteo Salvini in risposta alle ultime dichiarazioni di Beppe Grillo che di recente si è incontrato con Luigi Di Maio e i vertici del Movimento Cinque Stelle per cercare di ricompattare le varie anime del partito.

Il leader della Lega non ha affatto apprezzato le affermazioni del comico genovese, in particolare quelle relative al "voto di beneficenza" richiesto agli elettori in vista delle elezioni in Emilia Romagna. Al contempo, l'ex ministro dell'Interno ha affermato che i pentastellati, sconfessando la Politica del cambiamento per governare con il Partito Democratico, hanno infranto i sogni di milioni di italiani.

Beppe Grillo: 'Votateci per beneficenza'

Sabato mattina Beppe Grillo è arrivato a Roma per ristabilire gli equilibri all'interno del M5S dopo la presa di posizione degli elettori che, tramite la piattaforma Rousseau, avevano espresso parere favorevole alla presenza dei pentastellati alle elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria. Ricordiamo che Luigi Di Maio inizialmente si era detto contrario ad un'eventuale corsa dei grillini in entrambe le regioni, ma successivamente aveva aperto alla consultazione popolare per far fronte alle pressioni interne.

Dopo essersi confrontato con il ministro degli Affari Esteri, Grillo ha pubblicato un video su Facebook, affermando che questo è un "momento magico", e invitando tutti alla compattezza e all'unità di intenti. Inoltre ha ribadito che il capo politico del M5S è Di Maio, dunque: "Non rompete i co... perché sennò ci rimettiamo tutti". Soffermandosi sui rapporti in essere con il centrosinistra, lo storico fondatore del Movimento ha evidenziato che sarà possibile portare avanti "progetti alti, bellissimi" legati in particolar modo ai trasporti, all'edilizia e all'urbanistica.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Matteo Salvini

In merito alle prossime elezioni regionali, Grillo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni che hanno suscitato la reazione irritata di Salvini: "Avete scelto questa votazione, in Emilia Romagna ci andiamo per beneficenza - ha affermato il comico genovese - Come dai un euro a uno per beneficenza, non puoi dare un piccolo voto anche a noi per beneficenza?". Infine ha sottolineato che, così facendo, il Movimento Cinque Stelle potrebbe fare da tramite tra: "Una destra un po' 'pericolosetta' e una sinistra che si deve formare anche lì".

La replica di Salvini: 'Grillo ormai non fa più ridere, fa pena'

Matteo Salvini non ha affatto gradito le parole del fondatore del Movimento Cinque Stelle. In particolare, al leader del Carroccio non sono piaciute le affermazioni sulle elezioni regionali in Emilia Romagna, soprattutto quando il 71enne ligure le ha descritte come una sorta di atto di "beneficenza". L'ex vicepremier è partito dunque all'attacco, scegliendo come di consueto Facebook per replicare al comico genovese, ricordando alcune precedenti uscite poco fortunate come la proposta sul togliere il diritto di voto agli anziani: "Ormai non fa più ridere, poveretto, fa pena", ha scritto Salvini.

Inoltre, come riportato dall'agenzia di stampa Italpress, il segretario della Lega ha aggiunto che politici come Grillo e Di Maio: "Hanno rubato un sogno a milioni di italiani, svendendo il cambiamento in cambio di qualche poltrona offerta dal PD".

A tal proposito ha rimarcato come, ormai, siano copiosi gli elettori che si sarebbero accorti di questa situazione e, rivolgendosi a loro, Salvini ha ricordato che la Lega è sempre disponibile ad accoglierli: "Per proseguire sulla via del cambiamento, in Italia e in Europa".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto