Maurizio Gasparri ha deciso di mostrare il proprio disappunto all'idea che venga fatto passare il messaggio che la Cina sta aiutando gratuitamente l'Italia. Servendosi di un tweet ha, infatti, inteso sottolineare come gli arrivi che stanno arrivando dalla Cina non sarebbero gratuiti. Allo stesso modo ha lanciato frecciate abbastanza chiare al ministro degli Esteri Luigi Di Maio e ai grillini, definiti come 'proni' alla dittatura cinese.

Materiale per fronteggiare l'emergenza arrivato dalla Cina

Negli ultimi giorni si sono messi in contrapposizione gli atteggiamenti dei diversi paesi europei nei confronti di un'Italia in difficoltà.

Francia e Germania, ad esempio, probabilmente spaventate dall'ipotesi che il Coronavirus possa diffondersi sul loro territorio, hanno preferito tenersi per se mascherine e strumentazioni utili contrastare una possibile emergenza virale, nonostante l'Italia ne avesse una necessità più impellente. A fare da contraltare a queste scelte ci sono state le iniziative della Cina che ha provveduto a far arrivare in Italia materiale che potrebbe tornare molto utile al popolo italiano chiamato a fronteggiare il coronavirus.

Una circostanza che ha fatto un po gonfiare il petto a Luigi Di Maio che, da Ministro dello Sviluppo Economico, aveva in precedenza e per la prima volta aperto canali preferenziali tra il Bel Paese ed il colosso asiatico. Non a caso sul suo profilo Facebook aveva postato un video in cui veniva messo in rilievo come dalla Cina stesse arrivando un aereo carico di materiale utile come iniziativa di solidarietà da parte del governo cinese.

"Non siamo soli" aveva avuto modo di evidenziare.

Gasparri dice che la Cina ha la piena responsabilità di aver generato il coronavirus

Maurizio Gasparri, nel suo tweet, ha invece voluto estraniarsi dal clima di benevolenza che si sta instaurando tra l'Italia e la Cina. Il senatore di Forza Italia ha anche attaccato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. In particolare, l'ex capo politico del Movimento 5 Stelle è stato accusato di essere incapace e di "diffondere notizie non esatte".

Gasparri contesta in particolare il fatto che, negli ultimi giorni, si sia parlato erroneamente di "aiuti" provenienti dalla Cina. L'esponente del centrodestra ci tiene infatti a precisare che il materiale arrivato dalla Cina non sarebbe "gratuito". Oltre a sottolineare quella che, a suo avviso, rischia di essere una gratitudine ingiustificata dalle circostanze, pone l'accento su quelle che sarebbero le responsabilità cinesi sull'emergenza virale che sta attanagliando il mondo. "La Cina - ha tuonato - ha colpe enormi nella diffusione del coronavrus". E nell'occasione non manca anche la stoccata nei confronti dell'universo pentastellato.

"La Cina - ha evidenziato Gasparri - è il male del pianeta, grave la presenza dei grillini proni a questa dittatura".

Segui la nostra pagina Facebook!