Non è una novità che un editoriale di Marco Travaglio faccia discutere. Il direttore de Il Fatto Quotidiano è diventato un giornalista di grido anche per i suoi toni spesso dissacranti. Stavolta, però, a generare le ire provenienti da Italia Viva e Partito Democratico c'è l'ironia con la quale ha manifestato il suo punto di vista critico nei confronti del sindaco di Bergamo. Il primo cittadino della città lombarda è diventato "Giorgio Covid" Gori. Una definizione che ha trovato la disapprovazione di quanti hanno inteso ricordare che proprio la città orobica sia stata una delle più colpite a livello nazionale.

Travaglio critica Gori per le sue idee su Zingaretti

Le immagini dei mezzi dell'esercito che lasciano Bergamo trasportando decine di bare fanno già parte della storia d'Italia. Istantanee forti che hanno raccontato il dramma della città. Circostanze sulle quali si innescano i cori di dissenso per i toni utilizzati da Marco Travaglio. Il direttore de Il Fatto Quotidiano con toni ironici evidenzia come si sarebbe aspettato che il primo cittadino di Bergamo avesse limitato le esternazioni "dopo - si legge - il notevole contributo offerto ad alcune delle peggiori catastrofi nazionali dall'ultimo trentennio". Parole critiche rispetto al fatto che Gori penserebbe che cambiare segretario sarebbe la strada migliore da percorrere per i dem.

"S’è messo in testa - scrive Travaglio - che il partito debba cambiare segretario. Cioè far fuori 'Zinga' che, fingendosi morto, è riuscito nella mission impossible di riportarlo oltre il 20%".

Dure repliche a Travaglio da Italia Viva e Pd

Il deputato di Italia Viva Gennaro Migliore, sul suo profilo Twitter, ha manifestato indignazione per un articolo intitolato "Giorgio Covid".

"Ancora una volta - dice - Travaglio si rivela a tutti per ciò che è". La definizione, a suo avviso, sarebbe indice della meschinità e della vigliaccheria del giornalista.

C'è chi - prosegue Migliore - i problemi prova a risolverli e chi passa il tempo a speculare sulle tragedie pur di vendere qualche copia in più".

La solidarietà per Giorgio Gori è arrivata anche dall'eurodeputato Marco Di Maio. L'esponente di Italia Viva ha sottolineato che Travaglio, come al solito, invece di "dare una mano a risolvere i problemi, preferisce crearli". Per l'articolo del giornalista ha parlato di "cattiveria gratuita".

Benché l'articolo fosse quasi una difesa nei confronti del corso Zingaretti del Pd, anche dai dem sono arrivate prese di posizione contro Travaglio.

Maurizio Martina, su Twitter, ha detto di essere dalla parte di Giorgio Gori. "Ottimo sindaco e amico - scrive - che ha sempre dato anima e corpo per la nostra città Bergamo".

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!