Divieto di circolazione a Roma per domenica 10 aprile. Sarà una giornata particolarmente difficile quella di domenica prossima per chi, nella Capitale, avesse bisogno di utilizzare l’automobile per i propri spostamenti. Al blocco del traffico previsto per la quarta, ed ultima, delle domeniche ecologiche programmate per combattere l’inquinamento da polveri sottili si aggiunge, infatti, la concomitanza con la Maratona di Roma che, oltre a convogliare nella Capitale decine di migliaia tra maratoneti ed accompagnatori, causerà la chiusura di molte strade per tutta la durata dello svolgimento della manifestazione.

Domenica ecologica: chi può circolare durante il blocco del traffico di domenica 10 aprile

Come accaduto per le precedenti domeniche ecologiche, il traffico sarà bloccato dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 in tutta la zona della cosiddetta Fascia Verde, delimitata dal Grande Raccordo Anulare.

In questo perimetro potranno circolare solo le auto alimentate a metano o gpl, le ibride e le auto elettriche. Esonerate dal blocco della circolazione anche le auto dotate dei più recenti motori Euro 6, i ciclomotori Euro 2 e le moto Euro 3, oltre che le autovetture del car-sharing e quelle dotate del contrassegno per disabili.

Per tutta la durata del divieto di circolazione verranno potenziate le corse dei mezzi pubblici, anche se occorrerà ricordarsi che l’uscita su via dei Fori Imperiali della Metro B Colosseo rimarrà chiusa in quanto in prossimità della zona di partenza e di arrivo della maratona.

Divieti e permessi per la Maratona di Roma

Anche gli automezzi normalmente autorizzati a circolare durante le domeniche ecologiche dovranno comunque fare i conti con la chiusura di tutte le strade interessate dal passaggio degli oltre 16mila atleti iscritti alla Maratona di Roma che, partendo dai Fori Imperiali, toccheranno tutti i luoghi di maggiore interesse della Capitale per fare ritorno, dopo 42 chilometri e 195 metri, all’ombra del Colosseo.

I migliori video del giorno

Per gli atleti che avessero necessità di utilizzare la propria autovettura per recarsi alla zona di partenza della maratona è previsto un permesso di transito purché in possesso di una dichiarazione del presidente della società sportiva attestante i luogo della manifestazione nella quale è impegnato il tesserato e l’orario di svolgimento.

E’ opportuno ricordare che le multe per chi verrà sorpreso a violare il divieto di circolazione variano da 84 a 658 euro, a seconda dell’infrazione, e possono prevedere anche la sospensione della patente fino a 30 giorni per chi è recidivo alla violazione negli ultimi due anni.