Nei giorni scorsi il "12h Love Fest", che si svolgerà questa sera nel quartiere San Lorenzo di Roma, presso l'Ex Dogana – ormai un vero e proprio punto di riferimento della notte, della musica e del divertimento capitolino – è finito nel mirino delle critiche. In tanti, residenti in primis, hanno provato ad impedire il regolare svolgimento del festival Rap, che durerà ben dodici ore e vedrà alternarsi sul palco numerosi esponenti dl rap romano, in primo luogo i membri della 'Love Gang', collettivo che negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio degno di nota nel panorama italiano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

Le proteste dei residenti sono state sintetizzate dalle dichiarazioni dell'esponente leghista Fabrizio Santori, che qualche giorno fa se ne è fatto carico dichiarando: "Riteniamo che sia opportuno un rapido intervento del Campidoglio, affinché venga evitato l'ennesimo evento che propaga in tutta l'area limitrofa all'ex Dogana un frastuono assordante e soprattutto inammissibile, [...] per questo motivo inoltreremo una comunicazione al Comando del Corpo della Polizia [VIDEO] Locale di Roma Capitale per verificare la presenza delle opportune autorizzazioni ed evitare che l'evento si trasformi un after hour senza controllo".

Il botta e risposta tra Santori e Pretty Solero

Le parole di Santori non sono piaciute però a Pretty Solero, membro di punta della Love Gang, uno tra gli artisti più attesi della serata, che ha risposto in maniera durissima, sia all'esponente leghista sopracitato che al giornalista Marco Pasqua, esperto di cronache romane che si è occupato della vicenda.

Queste le parole di Pretty Solero: "L'esponente della Lega Fabrizio Santori può venire al Love Fest a su*****rmi il c***o davanti a migliaia di persone. Vai a giocare a inc*****lla insieme all'amichetto tuo Marco Pasqua".

Frasi senza peli sulla lingua che hanno suscitato una contro replica dell'esponente della Lega, che è tornato a chiedere con veemenza lo stop dell'evento. Santori ha inoltre affermato che sta prendendo in considerazione l'idea di presentare una denuncia per gli insulti subiti, queste le sue dichiarazioni:

"Come precedentemente annunciato abbiamo presentato un esposto [VIDEO]alla Polizia Locale di Roma Capitale, al fine di tutelare il diritto di tutti i cittadini romani alla serenità nelle proprie case, serenità che sarebbe sicuramente lesa da un festival della durata di ben di ben 12 ore consecutive [..] Inoltre, leggendo sui social, tra i commenti sono presenti diversi inviti a portare cocaina alla serata.

Per questo motivo avevamo chiesto delle verifiche, per questo motivo siamo stati insultati. Ora valuteremo se denunciare per gli insulti ricevuti".

Il festival tuttavia sta prendendo il via proprio in queste ore presso l'Ex Dogana a San Lorenzo.