In un periodo in cui si stanno riscontrando numerose scoperte in campo medico e scientifico non poteva mancare una nuova interessante scoperta nella lotta contro l'amiloidosi; le buone notizie arrivano questa volta dall'ospedale di Pavia che conferma la possibilità di utilizzare un nuovo farmaco utile per contrastare la malattia e per migliorare la propria aspettativa di vita.

Due euro al giorno dovrebbero bastare

Nessuna informazione sul nuovo farmaco che avrà un prezzo di 2 euro al giorno e si preannuncia efficace nel contrasto della malattia: secondo le ultime news il farmaco risulta ancora in fase di sperimentazione e resta adesso da aggiornarsi su quando sarà disponibile sul mercato.

Amiloidosi, le 9 varianti della malattia.

Consiste nella deposizione di materiale proteico (amiloide) nella sede extracellulare; al giorno d'oggi si distinguono ben 9 tipologie della malattia (AA, AL, ATTR, ereditarià, portoghese, familiare renale, finlandese, e altre 2 forme localizzate). Finora non è conosciuta alcuna vera cura per l'amiloidosi, i medici tendono perciò di far regredire la malattia attraverso trattamenti farmacologici più o meno efficaci e da poco sono inoltre state introdotte cure a base di cellule staminali e si valutano eventuali studi sul farmaco NC-503.

La chemioterapia è invece adottata per abbassare il livello delle immoglobuline, situazione caratteristiche dell'amiloidosi primaria.

Si aspettano adesso i risultati dei nuovi test effettuati a Pavia e l'eventuale rilascio del farmaco sul mercato.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto