Un modo semplice e poco stressante di iniziare una dieta è quello di non pesare gli alimenti. Ci sono dei piccoli e semplici consigli che possiamo seguire per eliminare la bilancia della nostra cucina. Basta adoperare come unità di misura tazze e cucchiaini.

Pesare zucchero, marmellata, miele, burro, olio, riso e legumi

Per quanto riguarda zucchero, marmellata, miele, burro ed olio basta tenere a mente che un cucchiaino raso di questi alimenti può contenere da un minimo di 4 gr, nel caso del miele, ad un massimo di 7 gr, come per la marmellata.

Latte, succo di frutta, riso e legumi li andremo a pesare con una tazza da tè che conterrà da un minimo di 150 gr, come per il riso, ad un massimo di 175 gr, come per il latte.

Pesare pane e pasta

Adesso passiamo alla nota dolente di tutte le diete: pane e pasta. Per la pasta basterà utilizzare una tazza da tè che contiene da un minimo di 50 gr di pasta per i formati corti ad un massimo di 80 gr per i formati lunghi, ad esempio le tagliatelle all'uovo. Mentre per il pane è sufficiente sapere che un panino piccolo tipo michetta o un semplice panino integrale contiene circa 50 gr di carboidrati.

Da tenere bene a mente che non è il grammo in più o in meno a fare la differenza, ma la costanza.

Come la mettiamo con vino e birra?

Durante il periodo del controllo alimentare non è necessario eliminare totalmente vino o birra. Anche in questo caso bisogna non abusarne e tener presente che un calice di prosecco contiene pressappoco 71 calorie, mentre un boccale di birra ne contiene approssimativamente 120.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!