Una relazione pubblicata da Women's Voice For The Earth (WVE) pochi giorni fa, rivela una sconcertante realtà: molti prodotti di largo consumo tra le donne e non solo, sono in molti casi impregnati di sostanze tossiche che possono provocare irritazioni nel migliore dei casi e, il cancro nel peggiore. La relazione rende evidente anche un aspetto molto inquietante di tutti questi prodotti: nella maggior parte dei casi non sono elencati i materiali usati, come ad esempio per il Tampax, mentre secondo le normative della FDA i produttori sono tenuti obbligatoriamente a indicare gli ingredienti utilizzati per ogni prodotto.

WVE sostiene che milioni di donne che usano questi prodotti sono a rischio, ed ha chiesto agli organi governativi di intervenire con regole più severe e sanzioni pesanti per chi non le rispetterà. Oltre questo punto ha anche chiesto le rimozioni di tutte le parti e sostanze chimiche presenti in quei prodotti di largo consumo per l'igiene intima femminile.

Uno dei prodotti sotto la lente d'ingrandimento è il Tampax, il tampone mestruale usato dall'80% delle donne, quindi il problema è di quelli seri, poiché la pericolosità di quest'assorbente intimo porta a pensieri oscuri se associamo la crescente patologia intima delle donne di questi ultimi anni.

In alcuni tamponi intimi sono state trovate tracce di antiparassitari, diossina, sostanze aromatiche e altri allergeni e sostanze chimiche sconosciute, nel Tampax specificatamente la relazione di WVE notifica elementi come: stirene, piridina e metileugenolo (legati al cancro) e muschi sintetici come galaxolide e tonalide (potenziali perturbatori ormonali legati a un aumento del rischio di cancro al seno), il settore specifico ha un fatturato di grande rilievo, 3 miliardi di dollari sono una cifra importante ed è evidente il largo consumo di questi prodotti, tra quelli sotto esame anche detergente intimo, creme viso e corpo, tamponi mestruali ma anche deodoranti e profumi, in pratica la maggior parte dei prodotti per l'igiene e bellezza usati da milioni di donne in tutto il mondo.

Chi avrebbe mai pensato che il famoso Tampax potesse avere degli sviluppi tanto preoccupanti per la Salute? A volte dietro qualcosa che è considerato banale, c'è il lato oscuro molto pericoloso, a quanto pare WVE ritiene tale questa pericolosità, tanto che ha lanciato una petizione online rivolta alla Procter & Gamble, ideatore del tampone, chiedendo di rimuovere le sostanze tossiche dal prodotto e di elencare nella confezione gli ingredienti usati, ora non resta che attendere gli sviluppi di questa storia.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!