Con i primi sbalzi di temperatura possono insorgere alcuni sintomi tipici dell'influenza come il raffreddore, mal di gola, dolori muscolari e stanchezza. Oggi vedremo come riuscire a liberare il naso chiuso grazie ai rimedi naturali come il timo, l'abete bianco, eccetera, il più delle volteusati come alternativa ai classici medicinali.

Ecco come non farsi cogliere impreparati ai primi segnali di un'ipotetica influenza.Ovviamente è opportuno e fondamentale chiedere prima al medico di fiducia per quale rimedio optare.

Rimedi naturali per eliminare il muco

Per liberare il naso si può fare affidamento sul timo: con questa sostanza è possibile preparare un infuso, lasciando per 5 minuti in infusione, in mezzo litro di acqua bollente, 20 grammi di foglie. Una volta raffreddato, l'infuso va usato per irrigazioni nasali più volte al giorno per più giorni.Il timo è una pianta dalle molteplici proprietà: facilita l'espulsione del muco e combatte i batteri che possono "bloccare" il naso.

Quando si ha il naso chiuso si congestiona la mucosa, rendendo complicato il passaggio dell'aria mediante le narici. Da ciò, può perciò scaturire la tanto temuta sinusite. Si parla di sinusite quando, oltre all'infiammazione sopraggiunge catarro sia nei seni paranasali sia in quelli frontali con conseguente difficoltà a respirare emal di testa e dolori nella zona della mascella.

Contro questo disturbo si può assumere, sempre previa richiesta alvostro medico, il carpino bianco in macerato glicerico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Questa sostanza da una parte diminuisce l'infiammazione delle mucose e dall'altra scioglie il catarro.Si può anche provare l'olio essenziale di pino che favorisce la secrezione del muco e combatte l'infiammazione.

Rimedi naturali per i più piccoli

Anche i più piccoli, se consigliati dal pediatra, possono assumere i rimedi naturali. Nei bambini fino a 8 o 9 anni il naso chiuso può essere provocato dall'aumento del volume delle adenoidi: in questo caso può dare sollievo il macerato glicerico di abete bianco che svolge un'azione antinfiammatoria.

Per eliminare le secrezioni accumulate sono ottimi anche i lavaggi nasali con acque termali o una soluzione fisiologica fai da te: si fa bollire un cucchiaino di sale marino in mezzo litro di acqua. Una volta fredda la si usa per irrigare il naso la mattina appena svegli e la sera prima di coricarsi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto