Il Ministro della salute ha appena rilasciato un avviso sul sito istituzionale che riguarda la pasta di semola Bio della Valbio. Dopo lo Yogurt dell'azienda Pascoli Italiani [VIDEO] e il latte parzialmente scremato Granarolo, adesso è toccato alla pasta di semola biologica.

Il richiamo del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha recentemente rilasciato l'ennesimo richiamo alimentare. Questa volta riguarda la pasta di semola Bio dell'Azienda Valbio, in particolare il richiamo riguarda il formato di pasta Pipe rigate 135. Il motivo del richiamo è la possibile presenza di parassiti, quindi particolarmente pericoloso.

Il lotto della pasta di semola Bio è il seguente: L171295089 con data di scadenza il 14-03-2020. L' avvertenza è quella di restituire immediatamente il prodotto presso i punti vendita. L'azienda in questione è la Valbio, azienda agricola della provincia di Brescia, prodotta da Valdigrano di Flavio pagani Srl e produce pasta biologica e rappresenta il 10% della produzione attuale. L'azienda produce pasta biologica trafilata a bronzo in quattro formati e Il richiamo si può visualizzare sul sito del Ministero della Salute nella sezione "Richiami dei prodotti alimentari da parte degli operatori".

Cosa succede se si ingerisce cibo contaminato dai parassiti

Se sono presenti parassiti negli alimenti questi possono provocare malattie nell'uomo. I parassiti sono micro organismi che traggono protezione e nutrimento da altri organismi detti "ospiti".

Gli effetti di un'infezione parassitaria in seguito all'ingestione di origine alimenta variano a seconda del tipo di parassita ingerito e possono andare da un lieve malore fino a malattie debilitanti [VIDEO]o decesso. I sintomi di un'infezione parassitaria possono essere diversi: affaticamento, stanchezza, diarrea, forti crampi addominali, eczema ed eruzioni cutanee, ansia, depressione, problemi di memoria, disfunzioni sessuali come impotenza, intestino infiammato, perché i parassiti si attaccano alle pareti intestinali, infiammando la zona. Per sapere se l'organismo è stato attaccato da parassiti basta effettuare le analisi delle feci in qualsiasi laboratorio. Quindi, si consiglia vivamente ai consumatori che, nel caso abbiano acquistato questo tipo di pasta di semola bio, di non consumare assolutamente il prodotto, perché altamente pericoloso, e di restituirlo presso i punti vendita.