Il nostro paese può considerarsi all'avanguardia per quanto riguarda la chirurgia epatica. Prova ne è il caso di una paziente di 77 anni, a cui è stato asportato il 70% del fegato mediante tecnica laparoscopica, che ha permesso di evitare di aprire l'addome. L'anziana presentava numerose metastasi in questo organo a causa di un tumore intestinale.

Tecnica laparoscopica per operare il fegato

Lo straordinario intervento è stato effettuato all'ospedale Mauriziano di Torino nel reparto di Chirurgia generale ed oncologica. L'operazione è stata effettuata dall'equipe dei medici chirurghi guidata dal dottore Alessandro Ferrero.

Grazie a questa tecnica laparocopica, i medici hanno effettuato delle piccole incisioni nell'addome del paziente, attraverso le quali hanno inserito degli strumenti di piccole dimensioni per asportare il tumore. La donna affetta da un cancro intestinale presentava diverse metastasi nel tessuto epatico. Effettuando questa procedura, si ottengono numerosi vantaggi: si riduce il dolore per i pazienti e se ne facilita la ripresa post-operatoria. All'ospedale Mauriziano di Torino circa la metà degli interventi viene effettuato con questa tecnica. L'operazione, che si è rivelata quindi salvavita per la donna malata di cancro, è valsa un importante riconoscimento all'ospedale di Torino, che si è aggiudicato il primo premio mondiale per l'esecuzione del 'miglior intervento chirurgico epatico presentato come video'.

Questo lusinghiero traguardo internazionale è stato ottenuto dai medici italiani in occasione dell'ottavo Congresso mondiale dell'IHPBA , acronimo dell'Associazione internazionale della Chirurgia Epatobilio-pancreatica, che si è svolto a Ginevra in Svizzera.

Fegato: come mantenerlo in salute con la dieta

Il fegato è un organo fondamentale per la nostra Salute in quanto svolge un ruolo molto importante nel metabolismo.

La steatosi epatica ovvero il "fegato grosso" è una delle patologie più frequenti che si manifestano a carico di questo organo. Tale malattia deriva fondamentalmente dall'abuso di bevade alcoliche e dalla alimentazione non corretta. Pertanto per evitare di incorrere in questo problema è necessario moderare il bere alcolici, mentre è importante bere almeno un litro di acqua e mezzo lontano dai pasti.

In questo senso non bisognerebbe superare un paio di bicchieri di vino consumati preferibilmente durante i pasti. Andrebbero evitati invece i grassi saturi (formaggi, insaccati) e gli zuccheri semplici (bevande, zuccherate, dolci, caramelle).

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!