Le persone che hanno superato la soglia dei 50 anni di età tendono a perdere massa muscolare scheletrica, fino alla sarcopenia. Una ricerca condotta dai ricercatori della University of East Anglia a Norwich, ha messo in evidenza che la popolazione anziana che consuma regolarmente alimenti ricchi di Vitamica C (agrumi, frutti di bosco, verdure) ha una migliore massa muscolare scheletrica, a parità di tutte le altre condizioni.

Un dato che interessa oltre 50 milioni di persone al mondo

Secondo Ailsa Welch, ricercatore alla Norwich Medical School dell'UEA e autore di riferimento di una ricerca pubblicata questi giorni su The Journal of Nutrition, con l'avanzare dell'età, le persone perdono massa e forza muscolare scheletrica.

Superata la soglia dei 50 anni, ogni anno si può perdere fino al 1% di massa muscolare. Un dato che interessa più di 50 milioni di individui in tutto il mondo. I ricercatori inglesi hanno evidenziato che il decadimento fisico può essere arginato in modo del tutto naturale. Basta consumare alimenti ricchi di Vitamina C. Ne sono particolarmente ricchi gli agrumi, i frutti di bosco e le verdure. Il meccanismo alla base di questa azione preventiva è legato alla formazione dei radicali liberi, sostanze che si formano nell'organismo e che sono potenzialmente dannosi per le cellule e i tessuti. La Vitamina C, potente antiossidante, è in grado di contrastare la loro formazione e la loro azione dannosa per l’organismo, che può arrivare alla distruzione dei muscoli.

Uno studio con poco precedenti

In letteratura sono pochi i lavori che riportano gli effetti della Vitamina C negli anziani. Per questo, i ricercatori di Norwich hanno condotto questa ricerca. L'intento è stato quello di valutare l'importanza dell'assunzione di Vitamina C e gli effetti sulla massa muscolare nelle persone anziane.

Così hanno analizzato i dati di oltre 13.000 persone di età compresa tra i 42 e gli 82 anni, nell'ambito di un vasto studio sul rapporto Salute-nutrizione del Norfolk EPIC (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition). Hanno messo in relazione la loro massa muscolare scheletrica e le assunzioni di vitamina C, in base alle informazioni riportate in un diario alimentare di sette giorni.

Inoltre, hanno analizzato i livelli di Vitamina C presente nel sangue di questi soggetti. In una vasta popolazione anziana residente a Norfolk, esiste una relazione diretta tra livelli di Vitamina C nel sangue (associata ad un’alimentazione ricca di questa vitamina) e massa muscolare scheletrica.

La ricerca ha anche messo in evidenza che quasi il 60% degli uomini e il 50% delle donne che hanno partecipato allo studio, non consumavano una quantità sufficiente di Vitamina C, secondo quanto raccomandato dall'Agenzia europea per la sicurezza alimentare. Il fabbisogno giornaliero raccomandato è di circa 100 mg, leggermente inferiore nelle donne, ma una quantità consigliata è di circa 1 grammo, basta un arancia e un po’ di verdura ogni giorno.

Non si parla di quantità particolarmente elevata. Anche perché la Vitamina C è una vitamina idrosolubile. Da ricordare che la cottura distrugge questa vitamina e che una assunzione eccessiva viene rapidamente eliminata dall'organismo.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!